Gioventù Furcese dilaga (5-1) al Graniti con un super Di Blasi (tripletta).

Davide Ponzio apre nel primo tempo, Loris Di Blasi chiude nell’intermezzo gioisce Rocco Burgio e il capitano granitese Pafumi nella ripresa. Al triplice fischio vittoria della Gioventù Furcese che rifila una secca cinquina al Graniti, entrambi chiamate al riscatto dopo le sconfitte all’esordio.

Pronto riscatto per i furcesi dopo la sconfitta alla prima di campionato lo fanno con una larga vittoria all’esordio casalingo sul terreno del “Luigi Papandrea”, alla presenza di un pubblico numeroso e clima gradevole rendono una bella cornice ai giocatori in campo.

Pre- Gara: Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa della signora Rosalba Coglitore sposata Cacciola, zia del mister Carmelo e del dirigente Walter della Gioventù Furcese.

Primo Tempo: Dopo una fase di studio la gara non decolla, i padroni di casa appaiono contratti, con giocate soprattutto a centrocampo, qualche sussulto offensivo ma complessivamente quasi sterile. Dal torpore generale arriva all’improvviso la fiammata che dà la prima svolta alla gara:

al 33′, passaggio brillante di Fabio Mento verso il superlativo Davide Ponzio che con un chirurgico sinistro batte Monte. La squadra del capitano Pafumi, subito il gol cerca di reagire, la reazione viene controllata ottimamente dalla difesa giallorossa. Si va al riposo con il vantaggio furcese, grazie alla ditta Mento-Ponzio.

Secondo Tempo: La ripresa è più spettacolare rispetto alla prima frazione di gioco con le squadre molto più lunghe ed offensive danno via al valzer di numerose occasioni – gol: 55’ lancio millimetrico di Carpo per Di Blasi, che in velocità brucia tutta la difesa e segna il 2 a 0.

Sotto di due gol, il Graniti ha la forza di tentare la rimonta ci prova con Nuciforo ma un attento Burgio blinda la sua porta. Al 65’ fraseggio a centrocampo dei furcesi, l’ azione si sposta a sinistra, un incontenibile Rocco Burgio si invola mette al centro per Loris Di Blasi che con un pregevole gesto atletico-tecnico trafigge Monte . Al 70’ calcio d angolo battuto da Giuseppe Carpo, oggi in veste di assist-man, svetta Burgio ed è 4 a 0.

Gli ospiti nonostante il largo risultato rimangono vivi, la loro azione offensiva alla ricerca del gol della bandiera, viene premiata all’80’ confusione in area furcese che viene sancita dall’ arbitro con un calcio di rigore, si incarica Gaetano Puglia che porta il Graniti sul 4-1.

Ormai siamo alle battuti finali, ma non è ancora finita l’idolo furcese Salvatore Pino al rientro dopo un lungo infortunio dai suoi piedi al 88’ parte il contropiede per lo scatenato Di Blasi che dopo uno scatto con palla al piede di 40 metri trova la lucidità di trafiggere il portiere ed è 5 a 1.
Ultimi minuti di recupero e triplice fischio finale dell’arbitro che decreta i primi 3 punti per la squadra di mister Carmelo Cacciola che si riscatta dopo il passo falso all’esordio. Nulla da fare per il Graniti che esce con una pesante sconfitta dal terreno di gioco del Luigi Papandrea.

Gioventù Furcese 5 Graniti 1

Marcatori: 33’ Ponzio, 55’, 65’ e 88’ Di Blasi, 70’ Burgio, 80’ Pafumi su rigore,
Gioventù Furcese: Burgio A, Randisi ( 68’Crisafulli), Rinà, Burgio R., Spinella, Mento, Carpo, Caminiti, Giliberto (70’ Finocchio), Ponzio (67’ Pino), Di Balsi. All: Carmelo Cacciola.
Graniti: Monte, Pafumi, Lumia, Puglia, Corvaglia, M. Pafumi, Parlavecchio, Leotta, Litrico, Villino, Nuciforo.
Arbitro: Giovanni Pettinato di Messina

Di Giuseppe Carpo