Juniores: Data persa ad entrambe la gara per 0-3 al Taormina e Jonica. Puniti Sterrantino e Tappa.

Come si prevedeva alla vigilia, il Giudice Sportivo Francesco Capillo si è pronunciato in merito la gara del campionato Juniores del Comitato di Messina: Taormina – Jonica F.C sospesa al 38’ del secondo tempo.
In merito a quanto è successo sugli spalti del Valerio Bacigalupo ha deciso “di infliggere ad entrambe le Società, la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3”. Ammenda di 150,00 Euro al Taormina, 100,00 Euro alla Jonica FC. Il Giudice Sportivo ha squalificato fino al 31 Dicembre 2013 il giocatore della Jonica – Giuseppe Sterrantino e per due giornate Lorenzo Tappa.
Per la cronaca la gara al momento dei fatti era sul punteggio di 4-4: La Corte portava in vantaggio il Taormina, pareggio di De Luca, il sorpasso con Giandolfo.Ad inizio ripresa pareggiavano i padroni di casa con Sorbello. Poi Turiano porta in vantaggio il Taormina che viene raggiunto da Di Nuzzo. Poi Gugliotta segna il 4-3 per la Jonica. Il Taormina poi pareggia con Sorbello. Al 40’ rigore per la Jonica……da questo momento inizia il tutto.

Cosa è successo Lunedi scorso durante la gara tra il Taormina e Jonica, tanto di infliggere ad entrambe Società la perdita della gara. Riportiamo integralmente quello che è accaduto secondo il referto dell’arbitro:

al 38’ del 2° tempo, alcuni giocatori della Società Taormina ed alcuni della Società Jonica Football Club, si precipitavano nella tribuna destinata agli spettatori, laddove alcuni di questi erano venuti alle mani con il calciatore della Società Jonica Football Club, Sterrantino Giuseppe, appena sostituito.

Poco dopo tutti i partecipanti alla gara compresi gli occupanti le panchine si portavano a ridosso della tribuna, mentre i calciatori saliti prima sugli spalti venivano coinvolti nella rissa. In questo frangente il calciatore della Società Jonica Football, Tappa Lorenzo,Club minacciava l’assistente diparte della Società Taormina.

Considerato che, i capitani di entrambe le Società non riuscivano a far recedere i loro compagni dalla partecipazione alla rissa, e che i dirigenti della Società ospitante, invece di attivarsi a sedare gli animi, anche loro inveivano contro gli spettatori e che nel frattempo erano passati circa 10’ e la rissa non riusciva ad essere sedata, l’arbitro, vistosi impossibilitato a riprendere la gara, decideva di sospenderla definitivamente.

Considerato che la Società Taormina non ha approntato nella circostanza tutte le misure che garantissero qualsiasi turbativa all’indispensabile ordine pubblico, che, qualora esistenti, avrebbero evitato l’insorgere dell’evento sopra dettagliatamente riportato;

si delibera:

di infliggere ad entrambe le Società  la punizione sportiva della perdita della gara  per 0-3
di infliggere alla Società Taormina l’ammenda di euro 150,00, per aver propri tesserati aver dati luogo ad una rissa con spettatori della società avversaria e per non avere predisposto adeguato servizio d’ordine mirato a garantire l’ordine pubblico;
di infliggere alla Società Jonica Football Club l’ammenda di euro 100,00, per aver propri tesserati aver dati luogo ad una rissa con spettatori della società avversaria;
di infliggere al calciatore Sterrantino Giuseppe della Società Jonica Football Club, la squalifica fino al 31/12/2013;
di infliggere al calciatore Tappa Lorenzo della Società Jonica Football Club, la squalifica per due gare effettive