La Dominus Peloro brinda al primo successo: 3-1 al Cariddi.

Arriva alla quarta giornata la “prima vittoria in assoluto” per la Dominus Peloro, il primo successo di questa giovane Società nel campionato di  Seconda Categoria. Vittoria sofferta e sudata contro gli amici del Cariddi, formazione che insieme alla Dominus lotterà fino alla fine per restare in questa categoria.
Parte bene la squadra di casa, infatti dopo 15′  è già in vantaggio con Bombaci (doppietta per lui alla fine ) che di testa realizza un bel gol, sfruttando perfettamente un assist di Velardi. Al 40′ il raddoppio su una punizione battuta magistralmente da Schepis D., si inserisce da dietro il centrocampista Cutroneo che gonfia la rete e con questo risultato si va al riposo.
Si riprende con gli ospiti decisi a ribaltare il risultato e in effetti al 55′ Mancuso, con un bel tiro, accorcia le distanze ed aumenta le speranze ri stabilire la parità. Quest’ultime aumentano quando subito dopo l’attaccante Velardi , peccando un po’ di egoismo, sciupa una ghiotta occasione per chiudere la partita e subito dopo il Sig. Amendolia spedisce direttamente negli spogliatoi Laganà, reo di una imprecazione, sbagliando non per il cartellino rosso,che ci stava, ma per averlo scambiato con un altro compagno  unico errore in partita diretta perfettamente).
Ma i ragazzi della Dominus non si scoraggiano, anzi anche in inferiorità numerica rispondendo colpo su colpo alle azioni del Cariddi e in un classico contropiede a 5′ dalla fine l’attaccante Bombaci si procura e magistralmente trasforma un rigore che chiude l’incontro.
Non è stata probabilmente una gran bella partita, ma per la Dominus Peloro è stata la vittoria del cuore che servirà a dare una bella spinta per affrontare il prosieguo di questo difficile torneo.
Dominus Peloro   3 Cariddi 1

Marcatori : 15′ e 85′ su rig.  Bombaci, 40′ Cutroneo, 55′ Mancuso.
Dominus Peloro: Sisti, Curro’, Marin, Schepis A., Abbate, Grasso (77′ Alessandro), Cutroneo, Lagana’, Bombaci (85′ Golino ), Schepis D., Velardi (70′ D’Arrigo ).
Cariddi: Parisi,  Arena P. , La Corte, Foti, Frisone (75′ Oliva), Arena R. (46′ Molonia), Contarini (46′ Venuti), Valveri, Burrascano, Mancuso, Sanfilippo.
Ammoniti: Abbate, Grasso e Cutroneo (Dominus Peloro), Mancuso, Oliva e Valveri (Cariddi).
Espulso: Lagana’ (Dominus)
Arbitro: Amendolia G. della sezione di Messina