La MiaBasket ancora sconfitta, ai messinesi non basta un super Bellomo.

Quinta sconfitta consecutiva per la Mia Basket Messina. Ancora senza il suo giocatore più esperto, Antonio Bonfiglio, la squadra del presidente Germanà è costretta alla resa, questa volta al cospetto della Virtus Trapani. La giovane formazione allenata da Massimo Sigillo non riesce a sbloccarsi nonostante abbia incontrato una squadra dalle medesime caratteristiche.
I peloritani pagano soprattutto il pessimo approccio alla gara, infatti la partenza col freno a mano tirato ha condizionato il resto del match. La troppa tensione per ha tirato un brutto scherzo ai giovani bianco azzurri, autori a volte di errori banali che hanno permesso ai virtussini di chiudere con un buon +9 (21-12) il primo parziale.

Nel secondo tempino, Minutoli e compagni hanno reagito alla grande, la zona ordinata da Sigillo ottiene i frutti sperati, con un parziale di 10-0 risalgono la china, portandosi sul -1 all’intervallo lungo (33-32). Da qui in poi la gara è molto più equilibrata, ma nel finale del terzo parziale, la squadra di casa riesce conquistare un discreto vantaggio, chiudendo sul +8 (53-45).

La gara non è ovviamente terminata e si decide nei minuti finali, quando un paio di triple messe a segno da Felice, permettono ai trapanesi di scavare il solco decisivo e conquistare la seconda vittoria in campionato, prima casalinga della stagione. Finisce 68-60, con Messina che decide di non spendere più falli in vista della gara di ritorno in cui dovrà ribaltare il passivo del meno otto.
Protagonisti della sfida i due Bellomo: Gaspare, autore di 24 punti per la Virtus Trapani e Roberto, miglior realizzatore della serata con ben 28 punti messi a segno per i messinesi. In doppia cifra per la Mia anche il giovanissimo Cordaro, autore di 10 punti.

Nonostante la sconfitta, Massimo Sigillo appare moderatamente soddisfatto, sa benissimo che la sua è una squadra giovanissima e certe disattenzioni ci possono anche stare: “E’ stato un match interessante tra due squadre che in campo si sono equivalse in tutto. Paghiamo le innumerevoli palle perse in cui siamo incappati (alla fine ben 25) ma non per abilità dell’avversario, ma per nostre disattenzioni come infrazioni di passi, linea calpestata ed otto secondi nel passare la metà campo. Ho visto comunque un buon atteggiamento da parte dei ragazzi, continuiamo a lavorare per crescere in futuro.
Il confronto – prosegue il tecnico peloritano – è stato totalmente alla pari con la Virtus, la bilancia poteva pendere anche dalla nostra parte. Di certo è una sconfitta che pesa nella lotta per non retrocedere, loro salgono a 4 punti ma non abbiamo paura per questo. Non avevamo per vari motivi Bonfiglio, che speriamo di avere prossimamente, lui ci guida e dà equilibrio a tutto il gruppo”. Infine il coach messinese spende parole di elogio per il suo play: “Ha tirato molto ma ha anche segnato tanto Bellomo, Roberto ha grande talento e sta crescendo in vista delle prossime gare”.

Virtus Trapani – Mia Basket Messina 68-60

VIRTUS TRAPANI: Costadura 5, Bellomo G. 24, Scimemi 5, Felice 11, Massa 11, Perrone 5, Asta S., Campaniolo 4, Schifano 4, Sugameli 0, Lombardo 0, Giacalone 0. Allenatore: Colomba.
MIA BASKET MESSINA: Bartilotti, Casile 4, Cordaro 10, Gulletta A. 6, Postorino, Minutoli 3, Cucinotta 4, Marabello 4, Bellomo 28, Gulletta D. 1. Allenatore: Massimo Sigillo.
Parziali: 21-12; 33-32; 53-45; 68-60.
Arbitri: Savoca e Calandra