L’Agostiniana va sotto di due reti, poi la rimonta……

In rimonta l’Agostiniana Calcio evita di ritornare a mani vuote dalla trasferta di Itala. In pieno recupero una perfetta punizione di Danilo Lo Conti dalla zona bassa del vertice destro disegna una parabola che va ad insaccarsi all’incrocio dei pali alla destra del portiere italese Vitale.
Un gol capolavoro quello realizzato dall’ex savocese Danilo Lo Conti che fa esplodere i numerosi tifosi al seguito dell’Agostiniana Calcio. Questo succedeva a 2’ del tempo di recupero, prima del triplice fischio finale, un difensore italese salva sulla linea una conclusione a botta sicura del neo entrato Salvatore La Rocca. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta per la formazione allenata da Carmelo Rigano, che sotto di due reti, è riuscita con un grande sforzo tecnico-tattico ad evitare un’altra delusione dopo quella dell’esordio .
L’Itala? Risultava presente sul proprio terreno di gioco, tanto da portarsi sul doppio vantaggio nell’arco di 10’: il primo gol arriva al 10’ grazie ad una punizione a due in area Agostiniana sulla sfera si presenta Danilo Mangiò che non lascia scampo al portiere ospite Alessandro. Al 25’ un lungo lancio dalle retrovie ancora Mangiò fa partire un fendente in diagonale che porta i padroni di casa sul 2-0. Un brutto momento per la formazione ospite, sotto di due reti inizia a macinare gioco: quatto le occasioni per accorciare le distanze , al 30’ Mantarro dal limite fa partire un missile con il portiere italese manda sopra la traversa.
Poi tocca a Walter Padiglione a tu per tu con Vitale tenta con un pallonetto di superarlo, ma non ci riesce. Altra opportunità su una punizione insidiosa calciata da Danilo Lo Conti con la sfera che taglia l’intera area di rigore nessun giocatore forzese pronto a raccogliere la grande opportunità, Infine sugli sviluppi di un calcio d’angolo Lo Conti arriva un attimo di ritardo . Si va al riposo con la squadra del direttore sportivo Pasquale Stracuzzi sotto di due reti.

Al ritorno in campo dopo qualche minuto mister Rigano richiama in panchina Bonvegna e Garufi al loro posto Amin Zohuir e Sorrenti per dare più brio alla manovra. Al 60’ l’episodio del calcio di rigore per atterramento di Sorrenti. Sulla sfera si presenta Tino Caminiti che accorcia le distanze. Il gol dà vigore ai ragazzi di mister Rigano: al 65’ fa tutto bene Amin Zohuir la conclusione è alta. Poi tocca a Simone Carnabuci con un tiro da fuori area. Al 75’ ingenuità del reparto difensivo dell’Agostiniana , abile ad approffitarne Mangiò il suo tiro a volo sorprendere Carmelo Alessandro.

Mister Rigano tenta la carta Salvatore La Rocca che subentra a Simone Carnabuci. Al 80’ dalla destra traversone in area il giocatore di casa Spuria tocca con le mani con l’arbitro che indica il dischetto. Sulla sfera si presenta il neo entrato La Rocca che sigla il 3-2 per gli ospiti. Siamo agli sgoccioli di una gara che sembrava portare i tre punti in casa Itala dagli sviluppi di un calcio di punizione arriva il capolavoro balistico di Danilo Lo Conti che dal suo piede parte una parabola indirizzata all’incrocio dei pali per il 3- 3 finale. Prima della fine all’ultimo minuto di recupero un difensore locale ci mette una pezza al tiro di La Rocca che poteva valere “la vittoria”.