La Jonica FC, sempre più giù: il Calatabiano vince 1-0.

La quinta gara casalinga è stata fatale per la Jonica Football Club, dopo quattro pareggi è arrivata la prima sconfitta ad opera di un Calatabiano che poteva dilagare nel punteggio, alla fine è uscito dal “Papandrea di Furci” con il gol realizzato da Fugazzotto dopo 10’ di gara.
Al confronto con la compagine catanese la Jonica non è arrivata nei modi migliori: mister Filoramo in tribuna, causa squalifica, è toccato a Moschella sedersi in panchina. Assenti lo squalificato Lele Briguglio, gli infortunati Roberto Frazzica, Vincenzo Di Bella, Marco Tomasello, Pasquale Filiciotto impegnato a Torino allo stage con la Juventus, Agnone e Rizzo indisponibili.

Assenze che si sono fatte sentire contro un Calatabiano tra le cui file c’erano ben quattro giocatori che conoscevano a memoria il terreno del Comunale: Peppe Beccaria, Cerrito, Pagano e il portiere Barbera. Quattro ex sponda Asd Furci che hanno fatto sentire la loro presenza, soprattutto Peppe Beccaria che nella seconda parte della ripresa ha messo in mostra il suo repertorio: le bombe da fuori, le insidiose punizioni andando vicino alla marcatura.

Non era questa la gara della svolta per la formazione di mister Enzo Filoramo, imbottita da promettenti giovani, forse a deludere sono stati propri i “senatori” quelli che in questo periodo “in cui tutto va storto” si sono limitati al semplice “compitino” un giocatore dall’esperienza di Celisi non può reagire ad un fallo, o  Marco Loria che ha preso due ammonizioni che poteva essere evitate soprattutto la seconda, alla fine nel momento in cui la Jonica doveva forzare i ritmi per riacciuffare il pareggio ha dovuto affrontare la squadra di Peri in nove uomini. Adesso la situazione si fa critica, quart’ultimo posto in classifica, proprio in questo momento bisogna restare uniti per trovare la matassa per uscire da questo periodo negativo prima che sia troppo tardi.

Primo Tempo: Al Papandrea di Furci Siculo la partita inizia subito in salita per la squadra di casa; al settimo minuto Potenza non trattiene un tiro di Fugazzotto e Noce va vicinissimo alla rete, il tiro è troppo debole e la difesa avversaria riesce a liberare. Tre minuti più tardi il gol dei catanesi, con Fugazzotto che sfrutta al meglio un cross di Pagano e insacca il pallone alle spalle dell’estremo difensore giallorosso. Al dodicesimo minuto una timida reazione dei locali con il giovanissimo Santisi che colpisce di testa su punizione dalla trequarti battuta da Loria, ma non centra il bersaglio.

L’occasione più ghiotta capita invece sui piedi di Loria che alla mezz’ora del primo tempo dal limite destro dell’area di rigore fa partire un diagonale che fa la barba al palo.

Pochi minuti prima il Calatabiano vicinissimo al raddoppio; Torre su punizione dal limite dell’area calcia direttamente in porta, sulla deviazione di Potenza, Lombardo calcia a colpo sicuro, Celisi salva il risultato mandando in calcio d’angolo. La Jonica conclude il primo tempo in avanti ma senza creare veri pericoli agli avversari.

Secondo Tempo: La ripresa inizia con gli stessi ventidue del primo. Gli ospiti sono pericolosi sin da subito; al secondo minuto si producono in un’azione di contropiede, Pagano si accentra Celisi lo atterra è viene ammonito. Dal settimo  al dodicesimo minuto i catanesi ci provano ben tre volte dalla distanza, prima con Mangano e poi due volte con Beccaria, Potenza dice no! Qualche minuto dopo la Jonica reclama un calcio rigore per fallo di Briguglio, ma il signor Cutrufo di Catania lascia proseguire.

Al venticinquesimo la squadra di casa rimane in inferiorità numerica, Celisi viene espulso reo di aver colpito al volto un avversario. È sempre il solito Beccaria dalla distanza a impensierire gli avversari, Potenza con una prodezza si salva in corner, è il minuto trentacinque della ripresa.

All’85′ la Jonica rimane in nove uomini, Loria viene espulso per doppia ammonizione. Anche Pagano, al novantesimo, è costretto a lasciare anticipatamente il terreno di gioco, fallo da tergo ed espulsione diretta.
Si incarica di battere la punizione il neo entrato Franchina, il quale da trenta metri calcia direttamente in porta, il pallone si insacca alla sinistra di Barbera, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Due minuti più tardi un’altra posizione dalla sinistra, se ne incarica di nuovo Franchina, la posizione è grossomodo la stessa di prima ed anche l’esecuzione, l’esito purtroppo no, stavolta l’estremo difensore ospite e attento e riesce a bloccare.
Nulla da fare per la Jonica che deva arrendersi al Calatabiano, subendo la prima sconfitta casalinga di questa stagione e rimanendo a otto punti.

Jonica 0 Calatabiano 1

Marcatore: 10’ Fugazzotto
Jonica F.C.: Potenza, Bartorilla, Santisi, Herasymenko, Celisi, Fazio(84’ Mento), G. Briguglio, M. Lombardo(76’ Leo), Loria, De Luca, Tilenni (61’ Franchina). All. Mimmo Moschella
Calatabiano A.S.D.: Barbera, Pagano, Giannetto(86’ Foti), Intelisano, Cerrito, Mangano, A. Lombardo(87 Vecchio), Beccaria, Noce, Torre, Fugazzotto(76’ Alirou).All: Graziano Peri
Ammoniti: 27’ Loria , 37’ Fazio, 47’ Celisi, 65’ Franchina, 85’ Loria (Jonica). 88’Noce(Calatabiano)
Espulsioni: 70’ Celisi e 85’ Loria (Jonica), 89’ Pagano (Calatabiano)