Serie C: La Mia Basket cerca lìimpresa a Cefalù.

La stagione della serie C Regionale è arrivata al giro di boa. Nel fine settimana dell’Immacolata infatti si giocheranno le gare della nona ed ultima giornata del girone d’andata. La Mia Basket Messina ospita fra le mura amiche del PalaTracuzzi (palla a due alle ore 18; arbitri i sigg. Fabio Fichera e Federico Puglisi di Aci Catena) la Zannella Basket Cefalù.
Inutile sottolineare la difficoltà di un match che vede Bonfiglio e compagni affrontare una squadra di grandi tradizione cestistiche e principale big del torneo, che dopo diversi tentativi andati a vuoto nelle ultime stagioni non nasconde le proprie ambizioni di promozione nel campionato nazionale di DNC. La Mia arriva all’appuntamento casalingo dopo la preventivabile sconfitta patita ai danni della capolista Milazzo in un incontro che ha visto i ragazzi di coach Sigillo ben disimpegnarsi solo per un tempo. Dopo l’intervallo lungo infatti è arrivato il calo atletico dei peloritani che si sono ritrovati sotto nel punteggio anche di trenta lunghezze al cospetto di una squadra che non ha lasciato nulla d’intentato grazie ai numeri di un incontenibile Barbera (32 punti) e quelli della stella ex Nazionale Agostino Li Vecchi (15 punti con due triple) alla prima vera uscita stagionale dopo i postumi dell’infortunio.

//

La Mia pur esprimendo la solita pallacanestro dinamica e generosa nulla ha potuto contro lo strapotere fisico e di esperienza dei mamertini vogliosi di ritornare in prima posizione dopo la prima sconfitta con l’FP. Nel dopo gara coach Sigillo ha espresso le proprie considerazioni sulla gara, evidenziando le cose da migliorare in ottica futura ma consapevole per la sua squadra che non era questo un incontro dove cercare di ottenere punti pesanti in ottica salvezza. Con una settimana in più di allenamenti la formazione del presidente Germanà è adesso pronta ad affrontare la squadra che probabilmente ha il maggiore talento di tutta la categoria ma che è alla ricerca di una maggiore continuità di rendimento.
I normanni dell’ex trainer peloritano Massimiliano Fiasconaro infatti sono reduci dal ko interno con Licata ed in riva allo Stretto cercheranno di rifarsi per ritornare a stretto contatto con le prime posizioni di classifica. Dopo un inizio difficoltoso il team normanno ha fatto ricorso al mercato di riparazione potenziando un roster già ottimo che può contare sulla forza del pivot argentino Gonzalez, sulla guardia con trascorsi anche in C calabrese Ettaro, l’esperto Marsala e l’ex CUS Messina Nino Sidoti, dimostratosi subito integrato nel roster bianco blu. Cefalù attende anche il nulla osta dalla Federazione per poter tesserare l’americano Caddell, elemento in grado di innalzare a dismisura le quotazioni della squadra. Messina con l’orgoglio dei suoi ragazzi proverà a scalare la montagna e mandare in difficoltà Cefalù per chiudere nel migliore dei modi davanti al pubblico amico il girone d’andata.