Lo Sportinsieme vince 2-0 il “primo” derby” con il Calcio Sparagonà.

Di fronte per la prima volta lo Sportinsieme e il Calcio Sparagonà le due realtà calcistiche di S. Teresa di Riva che si affrontano per la “prima in assoluto” nella gara valevole per l’ottava giornata del campionato di Seconda Categoria.

Il derby sorride ai ragazzi di mister Carlo Smiroldo forse ci hanno creduto di più, anche se per ben due volte hanno rischiato di essere raggiunti dallo Sparagonà: prima la traversa salva i padroni di casa sul calcio piazzato dello specialista Roberto Crisafulli, poi si salva sulla parabola del giovane Dario Cicala con la porta vuota con Rosani in uscita fa la barba al palo. Dal possibile pareggio arriva al 90’ il gol che mette fine alle ostilità

E’ stato un derby giocato nella massima correttezza con in campo sin dal primo minuto nelle file dei padroni di casa il neo acquisto l’attaccante Claudio Spadaro da lui nasce l’azione del calcio di rigore che porta in vantaggio lo Sportinsieme, nella ripresa esordisce con la maglia bianco verde dello Sparagonà un altro attaccante Alex Smiroldo fino a qualche giorno fa nelle file dei cugini.

La gara: Parte subito forte lo Sparagonà che cerca di sorprendere lo Sportinsieme lo fa con il giovane Settimo che nella prima frazione ha sui piedi due ghiotte occasioni che potevano cambiare le sorti della gara: la prima al 10’ quando non riesce a deviare in rete un pallone a pochi passi dalla porta e sul finire del tempo che perde l’attimo giusto per trafiggere Rosani da portiere esperto riesce a mettere una pezza.

Lo Sportinsieme sembra contratto, non riesce a giocare in scioltezza, al 25’ esce dal torpore, grazie alla giocata di Claudio Spadaro che sorprendere la retroguardia ospite, entra in area il difensore Trimarchi lo mette giù con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Come una settimana fa, sulla sfera si presenta il capitano Cosimo Cicala che porta in vantaggio la propria squadra. Si va al riposo su punteggio di 1-0.

Si ritorna in campo con i ragazzi di mister Enzo Famulari che prendono in mano la zona nevralgica del centrocampo, lo Sportinsieme arreda il baricentro pronto a ripartire in contropiede con Cicala-Caponiti e Luca Lo Giudice. Lo Sparagonà cerca di proporsi con Vittorio che trova in Pollino un baluardo difensore che per domare l’avversario è costretto al fallo come al 75’. Dagli sviluppi del calcio di punizione all’altezza della lunetta, lo specialista Roberto Crisafulli fa partire un perfetta ed insidiosa parabola a girare la barriera con Rosani fuori causa si vede strozzare la gioia del gol dalla traversa.

Il Calcio Sparagonà non demorde crede nel pareggio lo fa con Enrico Casablanca che detta il ritmo del gioco, mister Famulari tenta la carte del neo arrivato Alex Smiroldo , poi butta nella mischia Dario Cicala. Lo Sportinsieme soffre ma si fa vivo con un tiro da fuori di Peppe Toscano .

All’ 85’ lo Sparagonà va vicinissimo al pareggio: lungo lancio dalle retrovie con la palla che arriva sulla sinistra a Dario Cicala che brucia nello scatto Pollino appena in area con Rosani in uscita messo fuori causa da un preciso pallonetto con la porta sguarnita il pallone sembra destinato in fondo alla rete ma era sono un’illusione la sfera fa la barba al palo terminando la propria corsa fuori.

Delusione sugli spalti per i sostenitori dello Sparagonà per l’opportunità fallita. Come succede spesso nel calcio, gol sbagliato con subito: la regola si conferma al 90’ quando Capiniti trova un corridoio lungo la fascia destra giunto sul fondo mette al centro per Luca Lo Giudice che fa partire un bolide con la palla che si infila tra portiere e palo, ed inizia la sua corsa verso i propri tifosi.

Nemmeno il tempo di riprendere a giocare che arriva il triplice fischio finale che consegna tre punti allo Sportinsieme che scavalca in graduatori a propri i cugini dello Sparagonà che Mercoledi ritornano in campo nella gara di recupero con la Mediterranea Nizza.

di “Mimmo Muscolino”