Una punizione e un colpo di testa di Quartarone, la Siac Messina supera 2-0 la Gioventù Furcese.

Non conosce rivali la SIAC di mister D’Alessandro che trova il settimo successo battendo per 2-0 la Gioventù Furcese. Grazie alla doppietta realizzata dal bomber Fabio Quartarone, otto le reti messe a segno da “Jumbo” in questa stagione, i bianco-azzurri comandano la classifica del Girone B a punteggio pieno. Sul sintetico di Mili Marina la formazione di casa ha prevalso, chiudendo la pratica già nella prima frazione gioco, sfruttando al meglio i calci piazzati.

Primo Tempo: Al 3′ arriva subito il vantaggio della SIAC con la punizione magistrale di Quartarone, sfera che scavalca la barriera e finisce in fondo al sacco, alla sinistra del portiere. Qualche minuto dopo ci prova Fabrizio Lipari, sempre su calcio di punizione, a sorprendere l’estremo difensore che, invece, si rifugia in corner. La reazione della Gioventù Furcese arriva al 14′, il calcio piazzato di Rinà finisce a lato dalla porta difesa da Cardullo.

//

Al 30′ altra occasione per i bianco-azzurri con Quartarone che serve Piccolo, la conclusione dell’attaccante si perde sul fondo. Gli ospiti provano a ripristinare le distanze al 35′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo che Di Blasi manda alto. Il raddoppio della SIAC arriva al 47’ con il solito Quartarone che, su azione di corner, sfrutta al meglio di testa l’ assist di D’Alessandro.
Secondo Tempo: la SIAC ha l’occasione di portare a tre le marcature: Quartarone sul versante destro prova a mettere in mezzo per D’Alessandro che viene anticipato dalla difesa. Al 4’ la Gioventu’ Furcese potrebbe sfruttare meglio il calcio di punizione sprecato da Pino. Al 13′ Fabrizio Lipari tenta il tiro quasi dal limite dell’area di rigore, la sfera viene ribattuta dalla difesa e arriva a Piccolo, la sua conclusione viene parata dal portiere.

Al 17′ cross di Vasta, Aliquò di prima intenzione si fa respingere la conclusione. Gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Cardullo con Rinà, il tiro dalla distanza è facile preda per l’estremo difensore di casa. La Gioventù Furcese prova a diminuire lo svantaggio al 25’, prima con la punizione di Rinà che viene ribattuta dalla barriera, dopo Mento prova la conclusione dal vertice destro, sfera che termina alta sopra la traversa.

Al 42′ Aliquò riceve palla, avanza alcuni metri, ma il tiro dalla distanza non inquadra lo specchio della porta. L’ultima azione è per gli ospiti con Di Blasi che, scattato sul filo del fuorigioco, si fa parare la conclusione da Cardullo. Dopo quatto minuti di recupero, la SIAC può festeggiare la settima vittoria consecutiva e il primato solitario in classifica a punteggio pieno.

ASD SIAC-GIOVENTU’ FURCESE: 2-0

Marcatori: 3’ e  47’pt Quartarone.

Asd SIAC: Cardullo, Bertano, Tavilla (VK), Mazzeo, Smedile, Romano (K) (41’st Franzò), Lipari F. (24’st Libro), D’Alessandro, Vasta (38’st Casella), Quartarone (29’st Lipari D.), Piccolo (15’st Aliquò). All. D’Alessandro.

Gioventù Furcese: Burgio A., Pino (K), Randisi, Silvio (32’st Finocchio), Burgio R., Rinà (VK), Maimone (24’st Crisafulli), Mento, Di Blasi, Catania (28’st Egitto), Ponzo (18’st Trimarchi).

Arbitro: Giuseppe Garzo di Messina

Ammoniti: Quartarone (S), Di Blasi (G), Aliquò (S), Maimone (G), Finocchio (G).

Espulsi: Nessuno.

Recupero: 3’pt, 4’st.

Di Letizia Frisone