La Forza Pubblica in campo: le direttive della Figc alle Società e agli arbitri.

Anche la Figc di Messina guidata dal Presidente Leonardo La Cava mette in atto una normativa già esistente da tempo ed attuata in altre regioni d’Italia della presenza della Forza Pubblica in campo durante le partite di calcio anche nei campionati minori, in sua assenza la Società ospitante deve adottare altre misure di sicurezza. Nell’ultimo comunicato la Figc dà disposizione alle Società e agli arbitri cosa fare in merito alla forza Pubblica.

Dopo i fatti di qualche settimana fa in quel di Bisconte durante la gara di Terza Categoria “Fortitudo Camaro – Agostiniana Calcio” sospesa per rissa sul punteggio di 4-1 per la società ospite, arriva prontamente la risposta da parte della Figc in materia di Ordine Pubblico.
Le Società, in occasione delle gare programmate sui propri campi di gioco, debbono tempestivamente inoltrare richiesta alla competente autorità perché renda disponibile la Forza Pubblica in misura adeguata. L’assenza o l’insufficienza della Forza Pubblica, anche, se non imputabile alle Società, impone alle stesse l’adozione di altre adeguate misure di sicurezza conformi alle disposizioni emanate dalla Lega Nazionale Dilettanti. L’arbitro, ove rilevi la completa assenza di responsabili al mantenimento dell’ordine pubblico, può non dare inizio alla gara. La richiesta di intervento della Forza Pubblica, inoltrata dalla Società ospitante alla competente Autorità, dovrà essere esibita all’arbitro prima dell’inizio della gara.

//

Ecco cosa devono fare le Società e gli Arbitri prima della gara secondo le direttive emanate dalla Figc:

LE SOCIETÀ DEBBONO

• Avvisare l’Arbitro prima della gara che è presente la Forza Pubblica;

• nel caso di assenza, all’inizio della gara, comunicare all’Arbitro il nome di ALMENO un incaricato (facente parte dell’organico della società) con bracciale, che svolgerà le funzioni di Forza Pubblica sostitutiva che dovrà essere indicata in una distinta a parte e consegnata al Direttore di gara previa identificazione e verificandone la presenza;

• nel caso in cui, all’inizio della gara, non fosse presente la Forza Pubblica, ma sopraggiungesse nel corso del p.t. o nel s.t., avvisare l’Arbitro durante l’intervallo od a fine gara.

GLI ARBITRI DEBBONO

Prendere atto ed annotare quanto comunicato alle società in merito alla Forza Pubblica;

• In caso di assenza di Forza Pubblica non scrivere sul referto di gara “ NON ERA PRESENTE LA FORZA PUBBLICA”, ma riportare “NON HO NOTATO LA PRESENZA DI FORZA PUBBLICA – ERA PRESENTE UN INCARICATO CON BRACCIALE CON FUNZIONI SOSTITUTIVE”.

• Nel caso che la società non mettesse a disposizione nessun incaricato (perché si rifiuta o perché non c’è nessuno in grado di farlo) riportare: “ NON HO NOTATO LA PRESENZA DI FORZA PUBBLICA E LA SOCIETÀ NON HA PROVVEDUTO AL SERVIZIO SOSTITUTIVO CON PERSONA INCARICATA CON BRACCIALE”.

• Naturalmente nel caso più frequente, cioè con la presenza della Forza Pubblica riportare “HO NOTATO LA PRESENZA” di due o più Carabinieri, oppure Vigili Urbani o Polizia.

• Indicare il numero di agenti con il Corpo di appartenenza delle Forze dell’Ordine.

N.B.: ALLE SOCIETÀ

Si consiglia di affiggere copia della presente comunicazione nello spogliatoio del Direttore di Gara.