La capolista Siac Messina con il Graniti suona la nona “Sinfonia”: 5-1

Continua inarrestabile la corsa della SIAC Messina che chiude il 2013 imbattuta. Nove vittorie di fila, in altrettante gare, per i bianco-azzurri che comandano la classifica a quota 27 punti. Inoltre, la squadra del vice-presidente Bruschetto vanta anche il miglior attacco del torneo (27 reti messi a segno) e la miglior difesa (3 reti subite).

Anche ieri, la compagine di mister D’Alessandro si è imposta sull’avversario di turno, il Graniti, con un netto 5-1. Da sottolineare la prova di Fabrizio Lipari. Prestazione superlativa per il numero diciotto che, grazie alla doppietta realizzata, si aggiudica il titolo di migliore in campo.

La cronaca. Al 3′ la SIAC si porta subito in vantaggio con il gol messo a segno da D’Alessandro che sfrutta la meglio l’assist di Fabrizio Lipari e deposita alle spalle di Monte. Il Graniti prova a rispondere qualche minuto dopo su calcio di punizione, ma Lotta spreca tutto mandando alto sopra la traversa. Al 17′ Quartarone direttamente su calcio di punizione colpisce la traversa a portiere battuto. La reazione degli ospiti arrivi al 28’ con l’azione pericolosa di Puglia che, dal vertice sinistro, avanza palla al piede e prova la conclusione, Cardullo para in due tempi.
Al 34′ il capitano Formica cerca di riequilibrare le sorti del match con una tiro dalla distanza di poco alto. Un minuto dopo Fabrizio Lipari ci prova su calcio di punizione senza fortuna. Il numero diciotto si rifà qualche minuto dopo con un’azione personale: prima supera due avversari e dopo con un diagonale scarica il rete il gol del raddoppio bianco-azzurro.
Inarrestabile nell’occasione Lipari che sfugge alla marcatura di due avversari e con un perfetto diagonale fa si che la sfera prima di finire in rete colpisca il palo interno per poi varcare la linea di porta. Si va al riposo con il punteggio di 2-0 in favore della SIAC.

//

Nel secondo tempo la prima occasione da rete è per la formazione di casa con Romano che mette in mezzo un calcio di punizione, ma Libro alza un po’ troppo la mira calciando la sfera alta sopra la traversa. Al 6′ Puglia prova il tiro dal versante destro, palla che finisce sull’esterno della rete. Al 11′ arriva la doppietta personale di Fabrizio Lipari che, dopo aver ricevuto palla da Quartarone, supera il diretto avversario e solo davanti al portiere mette in rete il gol che vale il 3-0.
Al 18’ cambia ancora il punteggio. Calcio di punizione del solito Fabrizio Lipari, Mazzeo con uno stacco imperioso ci mette la testa e porta a quattro le marcature. Al 28′ ad andare in gol è il bomber Quartarone che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, di testa segna il nono gol stagionale.
Del Graniti non c’è nessuna traccia. La SIAC è padrone del campo e potrebbe portare a sei le marcature con una doppia conclusione: prima Quartarone si fa parare il calcio di rigore concesso dall’arbitro per il fallo sullo stesso attaccante e dopo, Giacobbe solo davanti al portiere si fa respingere la conclusione. Il gol della bandiera arriva al 42’ e porta la firma di Villino.

Il prossimo turno, prevede l’incontro Sporting Club Messina-Asd SIAC. Gara valevole per la decima giornata del campionato, girone B, di Terza Categoria Ca11.

Asd SIAC Messina- Graniti: 5-1

Marcatori: 3′ pt D’Alessandro; 42′ pt, 11st Lipari F.; 18’st Mazzeo; 28′ st Quartarone; 42’st Villino (G).
Asd SIAC Messina: Messina: Cardullo, Bertano, Smedile (1′ st Irrera), Mazzeo (VK), Franzò, Romano (K) (19′ st Orecchio), Lipari F. (19’st Lipari D.), Libro (22’st Giacobbe), D’Alessandro, Idotta (12’st Aliquò), Quartarone.
Graniti: Monte (25’st Lomonte), Ciancio, Fontanarosa, Formica (VK), Lumia, Sturiale (26’st Gulli), Puglia (K), Leotta, Villino, Litrico (26 st Varrica), Nuciforo.
Arbitro: Giovanni Amendolia di Messina.

Di Letizia Frisone