Serie C: La Mia Basket in serata di grazia non lascia scampo alla Virtus Trapani.

Una gagliarda Mia Basket Messina ottiene il terzo successo in campionato superando nettamente la Virtus Trapani per 76-49. La squadra di Massimo Sigillo ha messo in campo la giusta carica e quella continuità che in altre occasioni è mancata; la Virtus Trapani ha potuto fare ben poco, in tutti i quattro periodi è stata costretta ad inseguire, senza dare mai l’impressione di poter impensierire i messinesi.
In evidenza il solito Roberto Bellomo, che ha vinto la sfida personale con il suo omonimo Gaspare. Il biondo play peloritano, miglior realizzatore del match con 29 punti, ha ancora una volta divertito i presenti con giocate deliziose, ma ha anche offerto palloni invitanti ai compagni, che questa volta hanno risposto puntualmente. Di fronte a PalaTracuzzi due squadre giovani che occupano la parte bassa della classifica, 6 punti i trapanesi, 4 i peloritani che grazie a questo successo agganciano la compagine di coach Colomba e ribaltano la differenza canestri (all’andata la Virtus si era imposta per 68-60).

Messina vuole dimenticare l’opaca prestazione di San Filippo del Mela, ed inizia bene la gara, nonostante i primi vantaggi siano esterni per i canestri di Gaspare Bellomo, migliore dei suoi con 18 punti messi a segno, e Vincenzo Schifano. Ma prima il pareggio di Cucinotta e poi la tripla dall’angolo di Roberto Bellomo, fanno capire che la Mia scherza poco. I bianco blu difendo bene e si fanno sentire sotto canestro, un Cordaro in grande spolvero conquista ottimi rimbalzi (saranno 6 solo nel primo quarto). Così, dopo essere passata in vantaggio la Mia non molla più il match.
Fino al 10-7 la gara è equilibrata, poi un break di 9-0 firmato da Bellomo, Bonfiglio e Marabello, regala il +12 (19-7) ai peloritani che difendono bene e ripartono in velocità, sorprendendo gli avversari. Il gioco da tre di Perrone interrompe la supremazia dei messinesi che riprendono a segnare con il solito Bellomo in sospensione e con Cucinotta dalla media distanza per il 23-10. Il finale del primo quarto è di marca trapanese, i due Gaspare, Asta e Bellomo, realizzano 5 punti, la bomba di Bonfiglio regala la doppia cifra di vantaggio alla Mia che sulla sirena subisce il canestro ancora di Gaspare Bellomo che fissa il risultato sul 26-17.

Il canestro subito fa arrabbiare coach Sigillo che nel mini intervallo si fa sentire. I suoi ragazzi tornano in campo ancor più determinati e piazzano un nuovo mini break di 8-2, Il 34-19 lo realizza il positivo Cordaro, ben assistito da Bonfiglio. Coach Colomba chiama time out, al ritorno in campo cinque punti consecutivi del trapanese Felice (gioco da tre più canestro dalla media distanza) riavvicinano la Virtus, ma ci pensano ancora Cordaro, questa volta dalla lunetta, e Bellomo (tripla) a ricacciare indietro i giallo blu (39-24).
Nel finale del primo tempo si mette in luce Postorino che risponde prima con una tripla di tabella al canestro di Davide Schifano e poi alla penetrazione di Felice con un canestro da sotto dopo un rimbalzo, bloccando il tabellone sul 44-28 alla fine del primo tempo.

Il buon vantaggio raggranellato dona ai messinesi la giusta serenità per affrontare i rimanenti venti minuti. Bonfiglio e compagni non mollano la presa e continuano a giocare come avevano fatto in precedenza. Così Bellomo, che aveva già realizzato ben 17 punti nei primi 20 minuti, libera al tiro Casile che apre le marcature con una tripla. Le realizzazioni di Vincenzo Schifano e Felice sono vanificate dai due canestri messi a segno dall’ottimo Cordaro. Il vantaggio dei messinesi supera i 20 punti (55-34) grazie al canestro in sospensione di Bellomo. L’antisportivo fischiato a Cucinotta permette agli ospiti di tornare a -19, ma Bonfiglio regala due assist, il primo a Gulletta ed il secondo a Marabello, la Mia vola sul +23 e chiuderà sul 62-40 il terzo parziale.

Nell’ultimo quarto non si segna molto, i messinesi si aggiudicano anche il parziale (14-9) dopo aver toccato il massimo vantaggio sul 74-44, mandato a canestro anche il giovanissimo Mazzullo e regalato minuti a Calarco e Morale. Per Roberto Bellomo l’applauso del pubblico al momento della sostituzione dopo l’ennesima tripla messa a segno. Finisce 76-49, per la Mia del presidente Germanà che dalla panchina si è “goduto” i suoi giovani che gradualmente prendono confidenza con il campionato senior

Mia Basket Messina – Virtus Trapani 76-49

Mia Basket Messina: Casile 6, Cordaro 8, Calarco, Bonfiglio 8, Postorino 5, Minutoli 2, Cucinotta 4, Mazzullo 4, Marabello 6, Bellomo R. 29, Gulletta D. 2. Allenatore: Sigillo.
Virtus Trapani: Lombardo n.e., Genovese, Schifano V. 4, Perrone 7, Bellomo G. 18, Felice 7, Asta G. 6, Di Vita n.e., Schifano 4, Paterniti, Asta S. 3. Allenatore: Colomba.
Arbitri: Veralisa Guarrera di Riposto e Federico Puglisi di Aci Catena.
Parziali: 26-17; 18-11 (44-28); 18-12 (62-40); 14-9 (76-49).