L’Effe Volley sul mercato: arriva la schiacciatrice Cristina Mantarro.

L’Effe Volley S. Teresa completa il roster con il tesseramento della schiacciatrice ventiduenne Cristina Mantarro proveniente dalla collegata Polisportiva S. Teresa che milita nel campionato di serie D. Nonostante la giovane età la Mantarro vanta una notevole esperienza nei campionati regionali con otto anni di performance tra serie C e serie D.
Residente a S. Teresa l’ultima arrivata sarà l’unica giocatrice tra quelle a dispozione del tecnico Andrea Caristi a vestire la maglia della propria citta’. Abitualmente gioca di banda con un’ottima propensione offensiva ed una spiccata abilita’ in battuta. Va a completare il quadro delle giocatrici che si alternano il P4 andando ad affiancare l’esperta Sara Casale, il capitano Alessandra Maccarrone ed Andreea Serban.
Quest’ultima ha accusato una distorsione al ginocchio nell’ultima gara esterna contro la Pallavolo Sicilia Catania. Si e’ sottoposta ai primi accertamenti sanitari sotto la guida del medico sociale Dott. Davide Milone che ne ha consigliato il momentaneo riposo in attesa di ulteriori accertamenti che stabiliranno la natura e l’entità dell’infortunio che comunque dovrebbe essere meno grave del previsto.
Nel suo esordio in sala stampa, Cristina Mantarro dichiara ” ringrazio e saluto affettuosamente le mie compagne della serie D con le quali ho condiviso anni di intense emozioni ed i coach Roberto Scala ed Antonio Carpone. Con le ragazze della B già ci conosciamo essendomi aggregata più di una volta a loro durante gli allenamenti settimanali diretti dal tecnico Andrea Caristi.”
Il direttore sportivo Pippo Cicala ci dice ” l’inserimento di Cristina nel roster della prima squadra conferma l’opera di valorizzazione delle risorse interne provenienti dal settore giovanile che prosegue dopo quella iniziale del libero Floriana Cosentino. In P4 avevamo un buco da coprire che si e’ reso necessario dopo l’infortunio della Serban. Guardiamo sempre con interesse ai prodotti del nostro vivaio e quando non ci troviamo di fronte ad atlete di valore assoluto preferiamo pescare in casa nostra. ”
Di Massimo Ferraro