La Procura Federale deferisce la Società Asd S. Teresa Calcio.

La Procura Federale deferisce la Società Asd S. Teresa Calcio per violazione cui all’art. 1 comma 1 C.G.S. in riferimento agli artt. 38 comma 1 e 61 comma 1 delle N.O.I.F.
Il tutto si riferisce al campionato provinciale Juniores stagione sportiva 2011-12, la motivazione: per avere utilizzato per due gare l’allenatore Massimiliano Spadaro in quanto risultava non tesserato per la Società S. Teresa Calcio. Come si legge nel comunicato:
“avere utilizzato quale allenatore, in occasione di n° due gare del campionato provinciale juniores meglio indicate in deferimento il sig. Massimiliano Spadaro (iscritto nei ruoli del settore tecnico – cod. 52.263), senza che con il predetto la società avesse perfezionato alcun tesseramento per la stagione sportiva 2011/2012, sebbene richiesto e respinto per mancato versamento di quote annuali 2010-2011”

La richiesta della Procura Federale: inibizione per mesi tre a carico del dirigente sig. Carmelo Saglimbene e l’ammenda di € 800,00 a carico della società deferita.

Commissione Disciplinare Territoriale: Risulta documentalmente che la A.S.D. S. Teresa Calcio ha utilizzato quale allenatore nelle gare indicate in deferimento il tecnico sig. Massimiliano Spadaro, senza che con il predetto la società avesse perfezionato alcun tesseramento per la stagione sportiva 13 2011/2012. Il dirigente sig. Carmelo Saglimbene, segretario della società, in occasione delle suddette gare e nella qualità di dirigente accompagnatore ufficiale ha sottoscritto le relative distinte di gara, asseverando una posizione di tesseramento del predetto tecnico in realtà non veritiera. Non v’è dubbio pertanto che entrambe le parti deferite debbano considerarsi responsabili delle violazioni loro ascritte, a norma di regolamento.

Sanzione:

al sig. Saglimbene Carmelo la sanzione dell’inibizione per mesi uno;
alla A.S.D. S. Teresa Calcio (oggi A.S.D. Jonica F.C.) la sanzione dell’ammenda di € 100,00