La Jonica con Puglisi e Frazzica supera 2-1 l’Acicatena.

Vittoria sofferta, ma meritata per la Jonica F.c. che io occasione della ventiduesima giornata di campionato ha battuto fra le mura amiche del campo comunale Luigi Papandrea di Furci Siculo, i rivali dell’Aci Catena.

Partita iniziata subito in salita per gli uomini di mister Filoramo che al 16′ erano già sotto per un gol a zero in seguito al gol realizzato da Spadaro su calcio di rigore, generosamente concesso dal signor Urzì di Siracusa, fra le proteste veementi dei tifosi locali. In precedenza, qualche minuto prima i catanesi erano stati pericolosi sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla tre quarti da Messina, che veniva deviata in calcio d’angolo.

La svolta della partita è arrivata al ventesimo del primo tempo, quando, Fontanot veniva allontanato dal rettangolo di gara in seguito ad un violento fallo ai danni di Loria. (nella foto) Da quel momento in poi, i giallorossi diventavano padroni del campo costringendo gli avversari a difendersi.

Al 25′ Puglisi serve Loria che si invola sulla fascia destra imbeccando Frazzica che non ci arriva per un soffio. Sempre Frazzica di testa due minuti più tardi su cross dalla sinistra di Tomasello non centra il bersaglio, la palla finisce alta sopra la traversa. Al trentacinquesimo arriva il pareggio della Jonica con Puglisi che raccoglie un ottimo passaggio di Loria e con freddezza trafigge l’estremo difensore ospite Torrisi.

Una timida reazione dei biancorossi catanesi si registra al minuto quaranta su punizione dalla trequarti battuta da Napoli, Potenza è attento e neutralizza il pericolo. Sul finire della prima frazione di gioco è ancora la Jonica ad essere pericolosa, Puglisi dopo aver scartato un avversario piuttosto che servire il liberissimo Loria la mette in mezzo per Frazzica che non ci arriva.

Anche il secondo tempo comincia con i locali alla ricerca del vantaggio e l’Aci Catena che si difende, al quarto minuto il solito Loria, il migliore in campo fino a quel momento, mette ancora una volta una palla in mezzo, Frazzica non ci arriva. Qualche minuto più tardi ci provano gli ospiti con Valenti che tira da centro area, la palla viene deviata in corner, sugli sviluppi del quale la difesa libera bene. Al 16′ della ripresa il solito Frazzica raccoglie un cross dalla sinistra di Di Bella e in diagonale sul secondo palo trafigge Torrisi. Sempre Frazzica alla mezz’ora ci prova su punizione che si infrange sulla barriera.

Gli ultimi minuti di gioco sono concitati, la Jonica recrimina anche un calcio di rigore per l’atterramento di Frazzica, in direttore di gara si limita a concedere un calci di punizione da battersi sulla linea di delimitazione dell’area. L’esecuzione non è delle migliori. Il match si conclude col risultato di 2 a 1 per la squadra del duo Saglimbeni-De Pasquale che si porta a quota trenta punti raggiungendo la sesta posizione in classifica.

Bocciato a “pieni voti” il direttore di gara Urzì della sezione arbitrale di Siracusa reo di non aver mai saputo gestire la gara durante i novanta minuti di gioco, facendo surriscaldare gli animi ai giocatori in campo, adottando un metro di giudizio non uniforme, senza contare il fatto che ha assegnando un calcio di rigore inesistente alla squadra ospite a inizio gara, per poi negarne uno alla Jonica, decretando la battuta di un calcio di punizione sulla linea di delimitazione dell’area di rigore che notoriamente è dal regolamento considerata essa stessa superficie all’interno della quale i falli della squadra che difende vengono puniti con il tiro dal dischetto degli undici metri.

JONICA FC    2    ACI CATENA   1

Jonica F.C.: Potenza, Tomasello, Santisi, Loria, Bartorilla, Di Bella, Rizzo, Herasymenko, Puglisi ( 93’ Filiciotto), Frazzica, Sterrantino (69’ Bercolli).

Aci Catena: Torrisi, Zuccarello, Fontanot, Scandurra(68’ Pulvirenti, 85’ Milia), Costa, Spadaro, Messina, Napoli, Grasso, Laudani, Valenti (81’ Di Blasi).

Marcatori: 16’ Spadaro(A, rig.), 30’ Puglisi (J), 61’ Frazzica (J)

Ammoniti: 13’ Potenza (J), 51’ Herasymenko (J), 80’ Milia (A.) 86’ Loria (J).

Espulsioni: 20’ Fontanot (A.)