Nulla di fatto nel del derby dell’Agrò: 0-0 tra Limina – Agostiniana.

Il derby dell’Agrò Limina – Agostiniana si conclude sul risultato ad occhiali. Davanti ad un pubblico delle grande occasioni al “Saglimbeni” di fronte la squadra locale del Limina contro la terza forza del torneo l’Agostiniana Calcio per la gara valevole per il campionato di Terza Categoria – Girone B. Si dividono la posta in palio, come era successo nella gara di andata, anche se la squadra allenata da mister Filippo Ragusa accetta con rammarico il risultato visto l’andamento della gara , ma soprattutto la direzione dell’arbitro discutibili alcune sue indecisioni.

La gara: Sin dalle prime battute il Limina affronta i rivali con determinazione chiudendo ogni spazio , rendendosi pericoloso in avanti creando delle palle gol che mettono in difficoltà la retroguardia forzese. Al 15’ primo episodio dubbio: un giocatore del Limina viene atterrato sulla linea dell’area di rigore (secondo i padroni di casa) non è dello stesso avviso il direttore di gara che fischia una punizione dal limite anziché la massima punizione. Risultano vane le proteste dei giocatori di casa e della tifoseria.

Si riprende a giocare, l’Agostiniana non sta certamente a guardare. La gara è vivace, giocata bene da entrambe le squadre che non vogliono perdere.Sul finire del primo tempo altro episodio contestato dai padroni di casa: azione di contropiede di Paolo Saglimbeni fermato dal portiere Trimarchi in uscita che oltre a fare fallo avrebbe  toccato la palla con le mani fuori dell’area di rigore, non è dello stesso avviso il direttore di gara  che fa proseguire. Sostanzialmente un primo tempo equilibrato con le due squadre che vanno al riposo sull’0-0.

Nel secondo tempo entrambe le squadre cercano la via del gol: l’Agostiniana va vicino al vantaggio con Simone Carnabuci e con un colpo di testa di Lo Giudice cercando la  via della rete anche con tiri da lontano, mentre il Limina cerca di colpire con rapide ripartenze avendo fra i piedi una ghiotta occasione sventata dall’attento portiere ospite Gianluca Trimarchi.
Mister Ragusa vuole vincere la gara, effettua dei cambi per dare maggiore vivacità alla manovra inserendo Costa e G. Lo Giudice. Ciò non accadde, a metà del secondo tempo l’arbitro espelle quest’ultimo per una entrata da dietro su un giocatore ospite lanciato verso l’area di rigore.  La gara si trascina fino al 90’  con le due squadre che si dividono la posta in palio.
Il Limina continua la sua striscia consecutiva di risultati utili (10) confermandosi in una gara difficile contro un avversario l’Agostiniana di mister Carmelo Rigano che conferma sul terreno liminese di essere una compagine che merita la posizione in classifica.