La Mia Basket non cambia marcia, a Giarre arriva ancora una sconfitta

La Mia Basket Messina non riesce a sfatare il tabù trasferta. Nella prima giornata di ritorno della Poule Retrocessione, la giovane squadra messinese è incappata nell’ennesima sconfitta lontano dal PalaTracuzzi, questa volta sul campo de Basket Giarre. Com’è spesso accaduto in questa stagione, il team allenato da Massimo Sigillo ha pagato il pessimo approccio alla gara, che ne ha condizionato tutto l’andamento ed il risultato finale.

Privi del capitano Bonfiglio, l’uomo più esperto della squadra, e del lungo Mazzullo, ancora alle prese con un problema ad una caviglia, i bianco blu hanno dovuto fare a meno, all’inizio del quarto parziale e proprio nel frangente decisivo, anche del loro bomber Roberto Bellomo, rientrato in campo a due minuti dalla fine. Ma ciò che ha influito maggiormente è stato l’approccio, purtroppo sbagliato, che ha consentito alla formazione di casa di partire alla grande e guadagnare un vantaggio prezioso ai fini dell’esito finale.

Il primo parziale, infatti, si è concluso per 17-8. La Mia, entrata con le gambe molli in campo non ha saputo contrastare lo strapotere degli etnei, per via anche di una difesa non sempre attenta che ha permesso ai padroni di casa di mandare a canestro ben sei giocatori. Nella Mia in evidenza Cucinotta, autore di 4 punti. Nel mini intervallo Sigillo da la sveglia ai suoi che tornano in campo con ben altro piglio, riuscendo a rimanere in scia agli avversari trascinati dalle giocate di Quattropani, autore di 11 punti personali dei 20 totali messi a segno alla fine. Casile (5) e Cucinotta (4, tutti dalla lunetta) i migliori realizzatori dei sei messinesi andati a segno. Il primo tempo si chiude sul 38-26.

Nel terzo periodo i peloritani riescono a recuperare parte dello svantaggio, la difesa funziona meglio e concede solo 10 punti ai giallo blu, sul versante offensivo Bartilotti diventa protagonista con 7 punti personali. Il parziale di 10-15 riporta sotto i messinesi che chiudono a -7 sul 48-41.

Nell’ultimo quarto la squadra messinese inizia bene, con il 4-0 di parziale rientra pienamente in partita (48-45), ma l’infortunio di Bellomo priva coach Sigillo del suo giocatore più prolifico (alla fine chiuderà con 11 punti all’attivo). In compenso l’allenatore peloritano trova un Cucinotta in grande spolvero, i suoi 9 punti personali (alla fine saranno 17) mantengono in linea di galleggiamento i messinesi. Il Giarre ha la possibilità di riprendersi, grazie ai canestri di Caminiti (7) e Minardi (6), e gestire il vantaggio accumulato nei quarti precedenti.

Finisce 64-57, ancora una volta con tanti rimpianti per i giovani cestiti del presidente Germanà per una sconfitta senz’altro evitabile se la gara fosse stata affrontata con una mentalità diversa fin dalle prime battute.

In classifica la Mia Basket rimane sempre in ultima posizione con soli 6 punti all’attivo, due in meno della Virtus Trapani. Domenica prossima al PalaTracuzzi arriva il Paternò, palla a due alle ore 20.

Basket Giarre – Mia Basket Messina 64-57

Basket Giarre: D’Urso 2, Di Bella, Quattropani 20, Caminiti 16, Ciaurella, Statello n.e., Spadaro 2, Leonardi 6, Maccarrone 4, Costanzo n.e., Minardi 14. Allenatore: D’Angelo.
Mia Basket Messina: Bartilotti 7, Casile 9, Cordaro 5, Postorino, Minutoli 2, Cucinotta 17, Marabello 2, Bellomo 11, Gulletta D. 4. Allenatore: Massimo Sigillo
Arbitri: Barbagallo di Acireale e Puglisi di Aci Catena.
Parziali: 17-8; 21-18 (38-26); 10-15 (48-41); 16-16 (64-57)