La Mia Basket Messina cerca conferme sul campo della PGS Sales Catania

La settimana appena trascorsa ci ha lasciato in eredità una Mia Basket Messina convincente che haottenuto la sua seconda vittoria nella Poule Retrocessione della serie C Regionale, superando tra le mura amiche del PalaTracuzzi il più esperto Paternò. Finalmente i ragazzi di Massimo Sigillo hanno messo in campo la giusta grinta, sono partiti nel migliore dei modi soffrendo soltanto nella parte centrale del match, ma nel finale non si sono disuniti, portando a casa un successo meritato.

La Mia è stata più forte delle precarie condizioni fisiche con Bellomo non al meglio e sceso in campo con una caviglia malconcia, senza il proprio capitano Bonfiglio e il giovane pivot Mazzullo. Determinantisono risultate l’ottima serata di Marabello, miglior realizzatore dei bianco blu con 18 punti messi a segno ed un Cucinotta concreto che si è speso tanto in difesa, ma tutta la squadra si è mossa con determinazione.

In classifica il team peloritano non è riuscito a schiodarsi dall’ultimo posto per via del concomitante successo della Virtus Trapani sull’Adrano, ma è evidente che l’affermazione giunta contro Paternò regala nuovi stimoli ai ragazzi in maglia bianco blu e speranze di migliorare la propria posizione proprio nel rush finale di stagione.

Adesso Messina affronterà al Pala Galermo (palla a due domenica alle ore 17,30; arbitri i sigg. Barberi e Melizia) la PGS Sales Catania, formazione già superata nella partita d’andata e che potrebbe segnare un’autentica svolta nel cammino in trasferta della formazione del presidente Germanà, sempre sconfitta fino ad oggi lontano dal proprio parquet. Servirà la giusta concentrazione nell’arco dei quaranta minuti contro una formazione esperta ma che non possiede giocatori dal punto di vista fisico e tecnico nettamente superiori ai giovani cestisti messinesi. La vittoria dello scorso mese regala tranquillità ma gli etnei sono squadra a trazione casalinga e sono reduci dal blitz ottenuto proprio allo scadere sul campo dell’Amatori Messina.

Per quanto riguarda le formazioni giovanili della Mia non si è ancora sopito il rammarico per il terzo posto in classifica dell’under 17, squadra dalle ottime qualità e dalle quale era lecito attendersi di più. I peloritani sono stati superati sia dall’Orlandina che dal Milazzo, prossime avversarie nel prolungamento di stagione. Il problema dell’infortunio occorso a Mazzullo ha certamente penalizzato l’organico bianco blu. A breve partirà la fase ad orologio e la Mia cercherà di fare del suo meglio, non avendo sicuramente mollato anche se l’Orlandina parte coi favori del pronostico, potendo contare su una squadra aggressiva e costruita anch’essa in prospettiva, che fa leva su due ragazzi del ’99.