La Mediterranea Nizza vince 2-0 con l’Atletico Messina: ritorna in Prima Categoria.

La Mediterranea Nizza dopo un’anno di assenza fa ritorno in Prima Categoria. La compagine nizzarda vince con il classico punteggio di 2-0 lo spareggio promozione con l’Atletico Messina sul campo neutro di Torregrotta. Un gol per tempo è la Med. Nizza vola meritatamente in Prima Categoria, grazie al gol iniziale di Peppe De Salvo che dopo otto minuti dal fischio d’inizio non sbaglia dagli undici metri. Nella ripresa al 73’ arriva il raddoppio ad opera di S. Briguglio con i tifosi nizzardi presenti sugli spalti ad iniziare la festa “promozione” che arriva ufficialmente dopo 4’ di recupero con il triplice fischio finale.

Gioia ed festeggiamenti in casa Mediterranea , delusione ed amarezza per i ragazzi dell’Atletico Messina che si vedono sfumare il “sogno” del salto di categoria, che adesso è rimandato alla finale play-off contro la vincente Peloro Annunziata – Trinacria Messina.

Non sono s tate sufficienti 22 partite di campionato per decretare la squadra vincente del Girone F di Seconda Categoria, alla fine dopo un lungo inseguimento l’Atletico Messina a due giornate dalla fine aggancia al primo posto la Med. Nizza (fatale la sconfitta interna con la Peloro), le due compagini sono arrivate sul traguardo d’arrivo appaiate a quota 48 punti. Per decidere la “regina” del campionato, lo spareggio in campo neutro sul terreno del Comunale di Torregrotta, tutto in 90’ un lavoro di un’intera stagione che alla fine ha sorriso ai giallorossi della Mediterranea Nizza. Arbitro dell’incontro il catanese Cutrufo.

La gara: I primi minuti sono di studio con le due squadre che cercano di prendere le misure all’avversario, il primo tiro in porta è dell’Atletico Messina con La Valle la cui conclusione è fuori dello specchio della porta. Ci prova ancora una volta il numero nove peloritano, niente da fare. Sin dalle prime battute la gara viene continuamente spezzettata, al primo vero affondo arriva il vantaggio della Mediterranea Nizza: siamo al 8’ traversone in area con la sfera che viene toccato con la mano da Mascaro con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Dagli undici metri si presenta Peppe De Salvo che porta in vantaggio la Mediterranea Nizza.
La reazione dell’Atletico è immediata ma non produce occasioni di pericolo per la porta di Micalizzi: al 17’ tentativo di Nicocia di poco fuori, risponde al 28’ Omettere conclusione che non impensierisce La Fauci, lo stesso numero uno viene impegnato un minuto più tardi dal numero nove nizzardo Briguglio. Al 35’ ancora Nizza con un tiro di De Salvo parato senza alcuna difficoltà da La Fauci. Al 36’ e 41’ protagonista Repici, prima con un tiro fuori dallo specchio della porta, poi per un probabile fallo di mano non rilevato dall’arbitro. Con questo dubbio si arriva alla conclusione della prima frazione di gara con la Mediterranea in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa le due squadre si presentano con lo stesso undici iniziale, subito in avanti l’Atletico che porta al tiro al 53’ La Valle con Micalizzi che non si fa sorprendere. Sull’azione di ripartenza la Mediterranea va alla conclusione con Repici.
La gara rispetto alla prima frazione di gara è più vivace con repentini capovolgimenti di fronte, al 55’ Nicocia va al tiro ancora una volta Micalizzi para. La pressione dell’Atletico si fa più incessante colleziona diversi calci d’angolo che non cambiano il risultato. Punteggio che poteva cambiare al 61’ quando il giovane Natale Speranza colpisce il palo della porta difesa da La Fauci.

Scampato il pericolo mister Zoccoli effettua i primi cambi fuori Papale dentro Insana, ma ancora una volta il numero uno peloritano La Fauci compie due vere prodezze su De Salvo. Anche mister Campailla mette forze fresche in campo , richiama in panchina Repici al suo posto Ricca.
Al 73’ arriva il raddoppio della Mediterranea: micidiale contropiede perfetto assist di Omettere per S. Briguglio che non lascia scampo a La Fauci. Sotto di due reti, l’Atletico non demorde cerca il gol per riaprire la gara, all’80’ ci prova Bonanno, al 84’ è la volta di Nicocia, ma i tentativi risultano vani. Pressing finale dell’Atletico che si arrende al triplice fischio finale con il campo che premia la Mediterranea Nizza che può esultare per il salto di categoria.

Mediterranea Nizza 2 Atletico Messina 0

Marcatori: 8’ De Salvo su rigore, 73’ S. Briguglio.
Med. Nizza: Micalizzi, Omettere (86’ A. Briguglio), Scarci, Gregorio, Demestri, Riposo, Repici (69’ Ricca), Speranza, S. Briguglio ( 88’ Celona), De Salvo, Totaro. All: Carmelo Campailla.
Atletico Messina: La Fauci, Marchetta, Papale (66’ Insana), Galletta ( 78’ Grasso), Mascaro, Nicocia, Garthey, La Valle ( (75’ Amato), Bonanno, Paludetti. All: Fabio Zoccoli.
Ammoniti: 40’ Nicocia 42’ Repici, 75’ Scarci