La Siac Messina brinda alla “Promozione” in Seconda Categoria: il Limina battuto al 93′ su rigore.

A due giornate dal termine del girone B, del campionato di Terza Categoria, la SIAC Messina festeggia l’approdo in Seconda Categoria grazie alla vittoria per 2-1 sul Limina. La squadra del tecnico D’Alessandro è riuscita ad affermarsi su un campo difficile grazie ad una prestazione superlativa che ha consentito, inoltre, di rimanere imbattuta e di festeggiare la vittoria del campionato.

Un traguardo più che meritato per Romano e compagni che sin dall’inizio del torneo hanno sempre imposto il loro gioco in ogni campo e guidato la classifica. In ventiquattro gare disputate i bianco-azzurri hanno vinto 21 volte e pareggiato 3. La SIAC vanta inoltre il miglior attacco con 68 reti segnate e la miglior difesa con solo 11 gol subiti. Dopo lo straordinario cammino, oggi si attendeva la matematica che è arrivata grazie ai gol messi a segno da Fabrizio Lipari e dal capitano Romano, in mezzo il gol di Costa.

La cronaca: Dopo una prima fase di studio è la SIAC a fare registrare la prima azione di gioco con D’Alessandro: il calcio di punizione del centrocampista sorvola la traversa. I padroni di casa rispondono due minuti dopo con il colpo di testa di Costa, su cross dalla destra di Lo Giudice, sfera che non inquadra lo specchio della porta. Al 12′ D’Alessandro ci prova ancora su calcio di punizione, Gallina respinge con i pugni la minaccia. L’occasione per sbloccare il risultato capita sui piedi di Aliquò che, scattato sul filo del fuorigioco, si vede respingere la conclusione dall’estremo difensore di casa. Al 21′ Costa da posizione ravvicinata verifica la reattività di Cardullo che risponde presente. Al 25′ la SIAC si porta in vantaggio con Fabrizio Lipari che riceva palla, supera un avversario, e di sinistro deposita la sfera nell’angolino basso dove Gallina non può arrivare. Subìto il gol il Limina tenta di ripristinare le distanza ma senza riuscirci. Si combatte a centrocampo fino alla fine della prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo i padroni di casa provano a riequilibrare le sorti del match con Tamà che da buona posizione calcia debolmente favorendo l’uscita di Cardullo. Al 54′ Mazzeo effettua il traversone per la testa di Vasta, la sfera viene ribattuta dalla difesa. Il Limina ci prova con qualche timido traversone ben controllato dalla retroguardia ospite. Al 68′ Piccolo prova la girata, Gallina respinge la conclusione dell’attaccante. Due minuti dopo arriva il pareggio del Limina: Cardullo stende Tamà in area, per l’arbitro non ci sono dubbi si tratta di calcio di rigore ed espulsione per l’autore del fallo.

Allontanato l’estremo difensore, il tecnico D’Alessandro corre ai ripari: Bertano fa posto a Costantino. Tutto è pronto per il tiro dagli undici metri, Costa dal dischetto non sbaglia e riporta in equilibrio il risultato. Al 82′ grande occasione per il bomber Quartarone, la sua conclusione sfiora l’incrocio dei pali. Al 85′ la parità numerica viene ristabilita: Tamà viene espulso per doppio giallo. Al 89′ il Limina sfiora il colpaccio con il gran tiro di Costa, pallone che sorvola la traversa. Ma quando la gara sembra destinata ad andare in archivio con il risultato di 1-1 ci pensa Vasta a dare un’ulteriore emozione al pubblico presente in tribuna conquistando un prezioso calcio di rigore. Dagli undici metri capitan Romano spiazza Gallina e dà il via alla festa.

Il prossimo turno, prevede l’incontro Asd SIAC Messina- Fiumedinisi. La gara, valevole per la dodicesima giornata di ritorno del campionato, girone B, di Terza Categoria Ca11 si disputerà presso il sintetico “Garden Sport” di Mili Marina, domenica 27 aprile (ore 16).

Asd Limina-Asd SIAC Messina: 1-2

Marcatori: 25′ Lipari F. (S); 73′ rig. Costa (L); 93′ rig. Romano (S).

Asd Limina: Gallina, Saglimbeni F., Puglia G., Lo Giudice S., Puglia C., Lo Giudice C. (K), Militello, Saglimbeni S., Costa, Intellisano (VK), Lo Giudice G. A disposizione: Malino, Bartolotta, Restifo, Sterrantino, Paratore, Chillemi, Tamà. All. Ragusa (squalificato).

Asd SIAC Messina: Cardullo, Bertano (72′ Costantino), Turchet (81′ Libro), Franzò, Tavilla (VK), Mazzeo, D’Alessandro (88′ Giacobbe), Lipari F. (64′ Piccolo), Romano (K), Aliquò (52′ Vasta), Quartatone. A disposizione: Lipari D., Idotta. All. D’Alessandro.

Arbitro: Marco D’Amico di Messina.

Espulsi: 70′ Cardullo (S), 85′ Tamà (L).

Recupero: 2′ e 7′.