La Mia Basket Messina cede all’Adrano nell’ultimo match interno della stagione.

La Mia Basket Messina chiude con una sconfitta il ciclo di gare casalinghe di questa stagione. Il quintetto allenato dal Massimo Sigillo non riesce a superare l’Adrano e ottenere il terzo successo consecutivo nella Poule Retrocessione, dopo quelli conseguiti contro il Paternò e il PGS Sales.L’assenza di Bellomo non può essere una scusante per i messinesi, poiché la formazione ospite si è presentata con soli sette effettivi al PalaTracuzzi e nonostante ciò ha avuto ragione della squadra di casa, protagonista di una prestazione al di sotto delle proprie possibilità. Bonfiglio e soci non hanno messo in campo la giusta determinazione, che solo a tratti si è intravista nell’ultimo parziale. La sconfitta relega la Mia ancora in ultima posizione, a pari merito con la Virtus Trapani; non ci sono pericoli di retrocessione, ma un’affermazione avrebbe senza dubbio dato un significato diverso alla stagione dei ragazzi in maglia bianco blu.

La gara è iniziata con notevole ritardo, arbitri e squadra ospite hanno fatto il loro arrivo al palazzetto di via Roccaguelfonia ben oltre le 20:15, a causa dell’incidente che ha bloccato l’autostrada all’altezza di Scaletta.

Privo del bomber Bellomo, coach Sigillo può contare sul rientro del capitano Antonio Bonfiglio, mentre gli adraniti devono fare di necessità virtù, data l’esiguità del roster a disposizione di coach Morelli.

Il primo parziale è equilibrato, i padroni di casa partono bene con il 4-0 firmato Cucinotta e Casile, ma poi si bloccano lasciando strada agli avversari, bravi ad approfittarne e piazzare un break di 9-0, trascinati dalla verve di Mauro Bascetta che sciorina tutto il suo repertorio. Il contro break della Mia non si fa attendere, Bonfiglio fa 1/2 ai liberi, poi Cordaro dalla media e Cucinotta in penetrazione impattano a quota 9. Arriva il time out degli ospiti e dopo una serie di falli è Marabello a conquistare un rimbalzo e regalare l’ultimo vantaggio della serata alla sua squadra, pareggiato dal tiro dalla lunga distanza del solito Mauro Bascetta (11-11) alla prima sirena.

Nel secondo parziale la Mia subisce il gioco degli avversari, il mobilissimo Ricceri con il suo penetra e scarica mette in difficoltà la difesa di casa. Quattro punti di Bulla e due di Ricceri riportano gli ospiti sul +6 (11-17). Il giovanissimo Calarco ci mette una pezza con una tripla, poi il botta e risposte fra Bascetta e Bartilotti prelude al nuovo allungo ospite con Ricceri e la tripla di Russo (16-24). Il vantaggio di otto lunghezze rimane invariato fino al termine del primo tempo nonostante le realizzazioni di Minutoli e Casile, ai quali rispondono Ricceri e Bulla. Si va al riposo sul 20-28.

Al ritorno in campo i peloritani, con una tripla di Bartilotti ed il canestro su palla recuperata di Casile, si riavvicinano, ma è un fuoco di paglia. I bianconeri reagiscono alla grande, Bulla ed il solito Ricceri sono immarcabili, coach Sigillo le tenta tutte, ma non riesce a bloccare le fonti del gioco avversario. Cosi il vantaggio degli adraniti aumenta fino a toccare il +12 (30-42) alla penultima sirena.

Nell’ultimo quarto la Mia Basket ci mette più voglia, ma l’Adrano deve soltanto gestire il vantaggio e lo fa sapientemente, nonostante il ritorno dei messinesi che riescono a dimezzare il gap (42-48), grazie ad un ritrovato Cucinotta. Che non fosse la serata ideale per Messina, lo testimoniano le cinque triple messe a segno dagli adraniti i quali non lasciano spazio alle speranze della squadra di Sigillo che deve subire l’ennesima sconfitta casalinga della stagione.

Prossimo avversario della Mia, domenica prossima la Vigor Santa Croce di Camerina, nell’ultimo match della stagione.

Mia Basket Messina – Sporting Club Adrano 50-59

Mia Basket Messina: Bartilotti 7, Casile 13, Cordaro 4, Calarco 5, Bonfiglio 1, Postorino, Minutoli 2, Cucinotta 10, Marabello 8, Antonazzo n.e., D. Gulletta. Allenatore: Massimo Sigillo
Sporting Club Adrano: Ricceri 14, Di Stefano 3, Russo 5, Bulla 21, M. Bascetta 14, Amoroso 2, U. Bascetta. Allenatore: Giancarlo Morelli
Arbitri: Giuseppe Caci di Gela e Manuela Buscema di Scicli.
Parziali: 11-11; 9-17 (20-28); 10-14 (30-42); 20-17 (20-59).
Note: Usciti per cinque falli: Amoroso e Mauro Bascetta.