L’Atletico Taormina ai supplementari cede 3-1 la Coppa Trinacria alla Nuova Sancis.

Sul neutro di Santa Flavia è la Nuova Sancis ad aggiudicarsi la finale della Coppa Trinacria 2013-14 superando dopo i tempi supplementari l’Atletico Taormina con il risultato di 3-1.

Non è arrivata la ciliegina sulla torta per la fantastica stagione disputata dai ragazzi di mister Mazza che dopo aver ottenuto la promozione in Prima Categoria, grazie alla vittoria nella finale play-off sul campo dei cugini del Giardini Naxos, erano intenzioni a portare la “Coppa” a Taormina. C’è riuscita la Nuova Sancis che ha effettuato lo stesso cammino della compagine del Presidente Andrea Cingari, oltre alla promozione può scrivere nell’albo d’oro della manifestazione il proprio nome.

Gara che si è disputata in notturna che ha visto dopo 12’ il vantaggio dei palermitani con un gol di Martorana la cui conclusione non lascia scampo al veterano portiere taorminese Alex Ruggeri. I ragazzi di mister Mazza non demordono, reagiscono prontamente al 25’ vanno in gol: punizione calciata da Parisi con la sfera che va a colpire la traversa con il pallone che ritorno in campo, lesto come un falco Pizzolo mette alle spalle del portiere della Nuova Sancis, ma l’urlo del gol viene strozzato dal direttore di gara che annulla per un presunto fuorigioco. L’Atletico non si perde d’animo prima del riposo ristabilisce la parità: mischia in area della Nuova Sancis con il pallone che viene toccato dal difensore Costanza che mette alle spalle del proprio portiere. La prima frazione di gioco si conclude con il punteggio di parità

Nella ripresa la gara non offre particolari spunti di cronaca con le due squadre attente ha non farsi sorprendere, quindi si arriva ai tempi supplementari. Dopo cinque minuti dall’inizio del primo tempo supplementari la Nuova Sancis si riporta nuovamente in vantaggio: Martorana servito da un perfetto lancio è furbo ad eludere l’intervento di un difensore taorminese non lascia scampo al portiere Ruggeri.
Brutto colpo per l’Atletico Taormina che si butta in avanti alla ricerca del pareggio, ma lascia l’arma del contropiede agli avversari che poi risulterà fatale. A metà del secondo tempo supplementare grande opportunità per i taorminesi per pareggiare: perfetta azione di Pizzolo che trova un varco sulla fascia destra mette al centro un traversone per Albertino Nassi che da ottima posizione colpisce di piatto, ma incredibilmente la sfera va fuori dalla specchio della porta.

Dal possibile 2-2 arriva in contropiede il gol del 3-1 per la Nuova Sancis: con l’Atletico tutto proteso in avanti la ripartenza micidiale degli avversari viene finalizzata con un perfetto pallonetto di Faraone che pone fine alla contesa. Nemmeno il tempo di esultare che arriva il fischio finale che sancisce la vittoria della Nuova Sancis che riceve la Coppa Trinacria dal Presidente della Figc Sandro Morgana .

Come succede in questi casi al via la festa da parte dei palermitani per il Trofeo conquistato, dall’altro lato il rammarico e la delusione dell’Atletico Taormina: “ volevamo portare la Coppa a Taormina – ci ha dichiarato il Presidente Andrea Cingari – abbiamo disputato una grande partita non c’è l’abbiamo fatta, ma questo non intacca l’ottima stagione dell’Atletico”