“Premi dell’Anno” dell’Ussi il 3 Giugno a Milo: Elio Manzi tra i premiati.

Tutto pronto per la 54esima edizione dei “Premi dell’Anno” dell’Ussi (Unione stampa sporiva italiana), la festa dello sport siciliano che si terrà a Milo martedì 3 giugno, alle 20, nell’anfiteatro “Lucio Dalla”.
L’edizione di quest’anno, organizzata dall’Ussi Sicilia, con il comune di Milo, è patrocinata da “Sport modello di vita”, un progetto ideato e promosso dall’Agenzia Nazionale per i Giovani in collaborazione con la Federazione Italiana Pallavolo, la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, la Federazione Ginnastica d’Italia, la Federazione Italiana Canoa Kayak, la Federazione Italiana Badminton e la Federazione Italiana Hockey.
A presentare la cerimonia Umberto Teghini con Federica Zuccaro e Antonietta Licciardello. A fare da disturbatore autorizzato fra palco e platea il cabarettista Gino Astorina.
Il premio più ambito, quello dedicato alla memoria di Candido Cannavò, storico direttore della Gazzetta dello Sport, sarà consegnato a due delle migliori espressioni dello sport siciliano della stagione 2012/2013: la squadra di calcio del Trapani e l’attaccante del Messina Giorgio Corona. Ai granata per la storica promozione in serie B, la prima in oltre 100 anni di storia granata, e al bomber, oltre che per il suoi 215 gol in 560 partite tra i professionisti in tutte le categorie per avere contribuito a riportare il Messina nel calcio professionistico.
Fra i premiati anche Enzo Porchi e Nino Molino, due colonne del basket regionale e non solo, che ritireranno il “Carmelo Di Bella”, il riconoscimento che va agli allenatori. Saranno premiati, con il “Francesco Mannino”, anche due dei migliori giovani siciliani che si sono distinti nella stagione scorsa: Elios Manzi, 17 anni, judoka di S. Teresa Riva che ha vinto i Campionati europei cadetti, i Campionati italiani juniores e a settembre vestirà l’azzurro agli Europei, e l’etneo Salvo Cavallaro: talentuoso pugile catanese che fino a qualche anno fa riusciva ad alternare l’attività agonistica nella boxe, nella lotta greco romana e nel sollevamento pesi. Particolarmente importante il premio che sarà consegnato al reggente del coni regionale Giorgio Scarso, già vice presidente del Coni, presidente della Federazione Italiana e Internazionale di scherma.

Premi speciali saranno assegnati anche alla squadra di calcio del Palermo per la cavalcata trionfale che ha riportato la squadra rosanero in serie A e all’allenatore del Catania Maurizio Pellegrino, unico tecnico siciliano ad avere allenato nel massimo campionato nella stagione appena conclusa. In coda al comunicato la scheda completa con l’elenco e le categorie dei premiati.
Tutti i Premi

Premi dell’Anno per imprese compiute nella stagione sportiva 2013 (Premio Cannavò): Trapani Calcio e Giorgio Corona.

Premio Carmelo Di Bella (al tecnico): Nino Molino ed Enzo Porchi (basket)

Premio Francesco Mannino (al giovane): Elios Manzi (Judo) e Salvatore Cavallaro (pugilato)

Premio Manlio Graziano (al dirigente): Giorgio Scarso (Reggente Coni Sicilia – Presidente Federscherma)

Premio Mario Giordano (al pioniere): Salvatore Di Stefano (Pattinaggio)

Premio Agostino Lo Cascio (all’arbitro): Nunzio Caltabiano (pallavolo)

Premio speranza Mario Vannini (piccole società): Scinà Palermo (pallamano); Kst Siracusa (Scudetto canoa polo); Akragas Agrigento Volley (pallavolo femminile); Gsd Lampedusa calcio (Calcio giovanile

Premio Luigi Pretinenza al giovane giornalista: Dario Massara (Sky) e Giovanni Finocchiaro (La Sicilia)

Premio Speciale: Virtus Lampedusa calcio; Hockey Club Universitario Catania (Hockey Prato); Comitato siciliano Paralimpico; Valentino Renda alla memoria; Francesco Scuderi alla memoria; Palermo calcio (Per la promozione-record in serie A); Maurizio Pellegrino (Unico tecnico di calcio siciliano ad avere allenato scorsa stagione in A).