Ottima prestazione per la Polisportiva Universitaria Messina Hockey alla Finale del Campionato Italiano Under 17 di San Vito Romano.

Ottima figura per la Polisportiva Universitaria Messina Hockey alla Finale del Campionato Italiano Under 17 di San Vito Romano. Con tre pareggi e una sola sconfitta, si chiude positivamente l’avventura della squadra messinese. Solo consensi e tanto rammarico in casa messinese per quello che poteva essere e alla fine non é stata l’avventura della formazione di Giacomo Spignolo nella Finale del Campionato Italiano Under 17 che si é disputato a San Vito Romano, un cammino quello della formazione peloritana esaltante che ha regalato forti emozioni in gare ben giocate da un gruppo che sicuramente si è saputo mettere in grande evidenza giocando alla pari con formazioni più quotate nel panorama nazionale.


Tanto rammarico per l’unica sconfitta del tutto immeritata per quanto il campo ha detto nella gara di esordio contro l’HC Bra, tantissime le occasioni sprecate dai messinesi che dallo 0 a 3 si riportavano sul 2 a 3 ( reti di Moraci e La Torre per la squadra messinese) creando occasioni su occasioni per giungere al pari che però non si concretizzava.

La seconda giornata regalava sulla strada dell’Universitaria una doppia sfida in mattinata toccava affrontare un Rovigo che nella gara di esordio aveva preso 5 sberle dalla squadra di casa del San Vito e che con i peloritani cercava un pronto riscatto, gara giocate a ritmi altissimi con azioni da una parte e dall’altra gara che si chiudeva sul 2 a 2 doppio vantaggio annullato prima con Parisi e poi con Moraci, ma che evidenziava come la squadra di Spignolo potesse giocare alla pari con tutti, e la conferma arriva con la gara forse più esaltante dell’intero torneo, opposti al team favorito del San Vito Romano in un Comunale con un bellissimo colpo d’occhio per i tanti tifosi presenti sulle tribune presente pure il Tecnico della Nazionale Italiana Under 17 Cirilli.
I giovani atleti messinesi giocano una gara praticamente perfetta, solo una vittoria visti gli altri risultati avrebbe portato l’Universitaria a giocarsi quanto meno la finale per il terzo posto, primo tempo molto attento in cui la formazione messinese ha le migliori occasioni per passare in vantaggio ma che si chiude 0 a 0. Inizio ripresa forte dei padroni di casa che nei primi dieci minuti grazie alla precisione su corto di Valerio Narfori si porta sul 3 a 0 una gara che forse sembrava finita ma che ancora avrebbe regalato forti emozioni, coraggiosa mossa del tecnico peloritano che passa Alberto La Torre nella linea avanzata e Andrea Moraci sulla corsia sinistra mosse indovinatissime che costringono la formazione laziale a chiudersi dentro i propri 22, e lo stesso La Torre che accorcia prima le distanze di forza con un pusch dal limite area, a dieci dalla fine atterramento dello stesso atleta peloritano in area e rigore ineccepibile che Ardizzone trasforma con estrema precisione, a due dal termine la rimonta è completa con una deviazione ancora di La Torre a un metro dalla linea bianca di porta.

Ci credono i ragazzi di Giacomo Spignolo che a 32 secondi dalla fine é lo scatenato La Torre che entra in area supera in uscita il portiere batte a colpo sicuro ma la palla esce di un centimetro dal palo, sarebbe stata un impresa incredibile, ma il destino ha voluto cosi, peccato ma da una finale importante strameritata per i giovani dell’Universitaria si passa a dover giocare una finalina di consolazione, che regala ancora emozioni per un team mai domo, sarà il Cus Padova a dover subire l’ennesima rimonta peloritana, che dallo 0 a 2 si regalano l’ennesima gioia prima Samuele Raciti accorcia la distanza, a 17 secondi dalla sirena ancora trova la rete del 2 a 2 finale.

Grande soddisfazione nel team messinese per quanto fatto, lo stesso Presidente Pino D’Agostino ha voluto ringraziare uno per uno i suoi ragazzi per le forti emozioni che hanno saputo regalare, anche il Tecnico peloritano si ritiene soddisfatto, più di quanto fatto non credo fosse possibile fare, i miei ragazzi sono stati bravi a giocare un buon hockey sicuramente gradito dai tanti presenti, il Titolo lo vince meritatamente per il terzo anno di fila il San Vito Romano in finale contro la Bonomi PV per 2 a 1.

Questi gli atleti della Pol. Univ. MESSINA: De Domenico, Ficarra, Zaccone, Moraci, Maesano, Raciti, Ardizzone G., Curreli, Ardizzone A., La Torre, De Gregorio, Parisi, Arena, Mirisola. Allenatore: Giacomo Spignolo Assistete Tecnico Francesco Richichi.