Gran colpo di mercato per il Mandanici: il furcese Gianpaolo Agnone.

Il Mandanici del Presidente Mario Carpo con il mercato chiuso va ancora a segno nella categoria dei giocatori svincolati.  Un colpo da 90 per il ritorno della compagine mandanicese in un campionato di Terza Categoria, arriva alla corte di mister Carmelo Cacciola, il forte centrocampista furcese Gianpaolo Agnone.
Un pezzo pregiato del calcio mercato estivo, ma alla fine tra le numerose richieste ha scelto di sposare il progetto calcistico del Mandanici. Un corteggiamento durato da diverse settimane, alla fine l’esperto giocatore ha detto si al capitano nonché direttore sportivo Salvatore Pino che si può ritenersi soddisfatto di aver portato al termine una trattiva non certo facile.  Con l’arrivo di Gianpaolo Agnone il Mandanici rientra nella fascia delle squadre che lottano per un post da play-off, una squadra che può contare del blocco dell’ex Gioventù Furcese, ulteriormente rafforzata con l’arrivo di un altro pezzo pregiato ovvero il difensore Carmine Chillemi, dal centrocampista Simone La Monica e dell’esterno Stefano Lombardo.

Adesso la ciliegina sulla torta Gianpaolo Agnone un giocatore di categoria superiore, cresciuto nel settore giovanile dello Sportinsieme fino ad esordire in prima squadra in Prima Categoria, uno dei protagonisti che ha portato il club santateresino in Promozione. Con la maglia dello Sportinsieme ha giocato ben dodici stagioni, poi le sirene lo portano a Furci nella squadra del suo paese: con l’Asd Furci . Il matrimonio dura poco, la stagione successiva approda alla Robur di Letojanni dove rimane per ben tre stagioni vincendo  il campionato di Seconda Categoria. Dopo la fantastica esperienza con il Presidente Carmelino Laganà, la passata stagione sceglie la Jonica dove trova il suo ex mister Enzo Filoramo.
Adesso il Mandanici che prenderà parte al campionato di Terza Categoria, dove trova diversi furcesi in squadra, un gruppo di amici dentro e fuori dal campo, conoscendo il giocatore dalle poche parole ma con la grinta e determinazione di un vincente, proprio su queste caratteristiche che il direttore sportivo Salvatore Pino ha profuso tutte le sue energie per avere in squadra un compagno come Agnone.

“Mi posso ritenere soddisfatto del nostro mercato  – ci ha dichiarato il direttore sportivo Salvatore Pino –  abbiamo operato in sinergia con l’allenatore Cacciola  e il Presidente Mario Carpo scegliendo quei giocatori che ci permettono di fare il salto di qualità”