Provvedimenti Disciplinari della 4^ Giornata in Promozione.

Provvedimenti Disciplinari relativi all’ultima giornata di campionato di Promozione. Mano pesante del Giudice nei confronti di Scrozzo, squalificato per quattro giornate.

Squalificato fino al 31 Gennaio 2015 l’allenatore del Rocca di Caprileone Pasquale Ferrara.

Ecco i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo

Squalifica Giocatori:

Quattro Giornate: Scrozzo (Audace Partinico)

Due Giornate: Lizio (Atletico Pedara), Tilaro (Raffadali), Caputo (Real Calcio)

Una Giornata: Fangoo (Aci S. Filippo), Santoro (Città di Randazzo), Borelli (Torregrotta), Leone (Ciappazzi), Bongiovanni e Spinella (L’Iniziativa), Fausciana (Macchitella Gela), Amato (Cus Palermo), Vitale (Castellammare), Camiolo (Gela), Giglio (Salemi), Palazzolo (Sicula Leonzio), Li Castri e Mascari (Stefanese Calcio).

Squalificata giocatori non espulsi dal campo:

Due Giornate: Como (Castellammare)

Giocatori Squalificati per recidiva in ammonizione:

Una Giornata: D’Amore (Real Aci).

Squalifica Allenatori:

Pasquale Ferrara (Rocca di Caprileone) squalificato fino al 31 Gennaio 2015 “ Per contegno aggressivo nei confronti dell’arbitro; nonchè per contegno offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso”.

Filippo Cavataio (Ligny Trapani) squalificato fino al 31 Ottobre 2014 “ Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell’arbitro”.

Giovanni Comito (Aragona) squalificato fino al 15 ottobre 2014 “ Per contegno irriguardoso nei confronti di ufficiali di gara.

Agostino Guccione (Siculiana) squalificato fino al 15 Ottobre 2014 “ Per contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro”.

Squalifica Dirigenti:

Francesco Salamone (Ciappazzi) squalificato fino al 15 Ottobre 2014 “ Nella qualita’ di addetto al servizio d’ordine, assumeva  contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro.

Antonino Anastasi (Mamertina) squalificato fino al 5 Ottobre 2014 “ Per proteste nei confronti dell’arbitro.

Marco Cammarata (Atletico Gela) squalificato fino al 31 ottobre 2014 “ Per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro; nonchè contegno irriguardoso nei confronti di un A.A., dopo l’allontanamento.

Salvatore Bongiovanni (L’Iniziativa) squalificato fino al 20 Ottobre 2014 “Nella qualita’ di addetto al servizio d’ordine, assumeva contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro”

Giuseppe Pandolfino (L’Iniziativa) squalificato fino al 15 Ottobre 2014 “.Per contegno irriguardoso nei confronti di ufficiali di gara

Ammende Società:

Gela Calcio 400,00 Euro: Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A., altresì attinto da sputi; nonchè per avere lanciato una pietra di piccole dimensioni che colpiva lo stesso alla caviglia, procurandogli lieve dolore.

Mamertina  e Città di Carini 250,00 Euro:  Per avere, propri sostenitori, attinto reiteratamente con sputi un A.A.

Santagiolese 200,00 Euro: Per presenza di persone non autorizzate, all’interno dello spiazzo antistante gli spogliatoi, che assumevano reiterato contegno minaccioso nei confronti dell’arbitro; nonchè per avere, un proprio addetto al servizio d’ordine, assunto contegno minaccioso nei confronti di calciatori avversari.

Real Calcio 150,00 Euro: Per reiterato contegno offensivo e minaccioso, da parte di un proprio sostenitore, nei confronti di un A.A.

Accademia Empedoclina 100,00 Euro: Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di tesserati avversari; nonchè per avere un proprio addetto al servizio d’ordine, assunto grave condotta scorretta.

Raffadali 100,00 Euro: Per avere inserito in distinta, quale dirigente, persona non avente titolo, in quanto non risultante dalla scheda di censimento agli atti di questo Comitato.

Fc Spadaforese 100,00 Euro: Per avere, persona non identificata, introdottasi negli spogliatoi, assunto contegno irriguardoso nei confronti di ufficiali di gara, durante l’intervallo.

Ciappazzi e L’Iniziativa 50,00 Euro: Per non avere, proprio dirigente, adempiuto ai propri doveri di addetto al servizio d’ordine.

Folgore Selinunte 50,00 Euro: Per mancata predisposizione di adeguato servizio d’ordine.