Brutte notizie arrivano da Palermo per le Società di Terza Categoria: è obbligatorio avere in panchina un allenatore “con patentino”.

Da Palermo per firma del Presidente della Figc –Sandro Morgana per passare dall’Associazione italiana Allenatori di Messina – guidata dal Presidente Francesco Cottone – che esprime la massima soddisfazione, per arrivare alle Società di Terza Categoria con i loro rispettivi allenatori: è obbligo avere un allenatore abilitato in panchina.
In poche parole chi non ha il patentino non può andare in panchina. Un brutto colpo sulla testa delle Società di Terza Categoria che dopo aver preparato da diversi mesi la propria stagione sportiva, scegliendo il proprio “tecnico di  fiducia”  o “fatto in casa” ma con l’handicap di non aver “il tesserino” a pochi  giorni dall’inizio del campionato (lo start è previsto per il Domenica 26 Ottobre) arriva la brutta notizia.

Il 15 Settembre scorso il Presidente Sandro Morgana ha firmato la circolare che obbliga la presenza di allenatori abilitati anche nel campionato di Terza Categoria. Una circolare inviata ai Presidenti delle Delegazioni Provinciali e per conoscenza all’Associazione Italiana Allenatori di Calcio, al rappresentate Regionale A.I.A.C Benedetto Abisso, al coordinatore Settore Tecnico Comitato Regionale Sicilia Giovanni Saccà.

Ecco il testo firmato dal Presidente Sandro Morgana datato 15 settembre 2015.

Il Consiglio Federale con C.U. N.49/A pubblicato in Roma il 5 Agosto 2013 ha provveduto a modificare il Regolamento del Settore Tecnico e, con particolare riferimento all’Art. 40 D, ha previsto che la obbligatorietà degli allenatori abilitati dal settore tecnico viene estesa anche ai campionati di Terza Categoria.

La Lega Nazionale Dilettanti ha recepito dette innovazioni prevedendo, pertanto con il C.U. N.1 dell’1 Luglio 2014 – pagina 55 – gli obblighi di cui sopra nelle more che venga modificato l’Art. 44 del proprio regolamento. La stessa Lega ha dato indirizzo ai Comitati di attenersi alle previsioni del Regolamento del Settore Tecnico in attesa che venga ripristinato il Consiglio Direttivo della Lega che dovrà provvedere alle modifiche in parola.

Stante quanto precede, nell’invitare le SS.LL. a v olersi uniformare a quanto sopra specificato, si fa presente che l’A.I.A.C ha assicurato la massima disponibilità nel valutare e risolvere le criticità che eventualmente, dovessero insorgere. E’ ovvio, altresì, che bisogna continuare con la programmazione dei Corsi per allenatori di III^ Categoria che, in progresso risolveranno ogni problema.

In merito a tale missiva firmata dal Presidente Morgana, esprime soddisfazionel’Associazione Allenatori  di Messina che tramite il suo Presidente ha emesso un comunicato stampa:

“L’Associazione Italiana Allenatori di Calcio, Gruppo Provinciale Messina, vista la missiva datata 15 settembre 2014 a firma del dott. Sandro Morgana, Presidente della Lega Dilettanti del C.R. Sicilia, esprime piena soddisfazione poiché è stata correttamente recepita la modifica all’articolo del Regolamento che prevede l’obbligo di assumere l’allenatore abilitato anche nel campionato di Terza Categoria.

Nell’ambito di un rapporto d’interazione con le altre componenti calcistiche, questo Gruppo Provinciale aprirà uno sportello informativo all’interno della Delegazione Provinciale del Comitato L.N.D. di Messina. Lo sportello sarà aperto al pubblico tutti i lunedì dalle ore 17:00 alle ore 19:00.”