L’Atletico Taormina a valanga (7-2) sul Ramet.

Il cambio dell’allenatore porta bene ai biancorossi dell’Atletico Taormina che brindano alla prima vittoria assoluta in Prima Categoria. In 90’ il neo tecnico Salvo Pennisi conquista più punti del suo predecessore Maurizio Mazza che nelle prime  tre gare della stagione aveva racimolato solamente due punti (0-0 all’esordio con il Pompei e 1-1 in casa dell’Atletico Messina).
Dopo la sconfitta di domenica scorsa sul campo del Venetico (1-0) il Presidente dell’Atletico Marco Scimone ha accettato le dimissioni del tecnico della promozione Maurizio Mazza, al suo posto ha chiamato ha chiamato Salvatore Pennisi. Il risultato è eclatante 7-2 al Ramet, punteggio maturato soprattutto nella ripresa.
Protagonisti di questa larga vittoria il giovane Proteggente autore di una doppietta: apre le marcature al 26’ della prima frazione stop con il piede destro ed in semirovesciata sorprende il portiere Caragliano.
Nemmeno il tempo di gioire che Currò riporta in parità il risultato sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al 46’ ancora Proteggente a fare gioire i tifosi presenti sulla tribuna con una bomba dall’altezza dei 25 metri.  Ancora gioia sugli spalti  che esultano nuovamente al 59’ con Parisi. Poi tocca a Licandri mettere la propria firma al 62’ (4-1) e all’80’ (6-2). Al 69’ sigla il 5-1 Ciocarlan.  C’è pure gioia per gli ospiti dagli undici metri con il portiere Caragliano che sigla il provvisorio 5-2. Chiude la settina all’84’ Cipolla abile a riprendere una corta respinta del portiere ospite su tiro di Licandri dalla lunga distanza.

Atletico Taormina  7   Ramet   2

Marcatori: : 26’  e 46’ Proteggente, 28’ Currò, 59’ Parisi, 62’ e 80’ Licandri, 69’ Ciocarlan, 74’ Caragliano su rig., 84’ Cipolla.
Atletico Taormina: Monaco (85’ Musumeci), Muscarà, De Mestri, Ciocarlan, Bertino, Caminiti, Cipolla, Siligato, Proteggente (64’ Franco), Parisi (81’ Rotella), Licandri. All. Salvo Pennisi.
Ramet : Caragliano, Pirrone, Grosso G. (54’ Saija), Messina, Spoto, Salmeri, Nania, Begovi (60’ Mento), Currò, Mangano, Grosso C. (77’ Rizzo). All. Andrea Visalli.
Arbitro : Marco Testaì di Catania