Agostiniana – Letojanni: la parola all’ex di turno, al bomber Marco Calì.

Domani parte ufficialmente il campionato di Seconda Categoria, finalmente si scende in campo con la disputa della prima giornata che già riserva particolari emozioni ma soprattutto “giocatori” che scendono in campo con maglie diverse contro la squadra che nell’ultima stagione hanno condiviso gioie e passioni di un campionato.
Nella prima giornata il calendario mette subito di fronte Marco Calì con la casacca dell’Asd Letojanni  scenderà sul terreno dell’Arturo Mastroieni di S. Alessio contro la compagine dell’Agostiniana Calcio, propria contro la squadra che la scorsa stagione ha raggiunto la finale play-off.
In questa stagione le strade si sono divise ma il rispetto e l’amicizia reciproca è rimasta intatta con la dirigenza ed il gruppo dei giocatori, anche perché non si possono dimenticare i mesi “fantastici” con la casacca dell’Agostiniana, questo è il passato, il presente è alle porte,  domani pomeriggio si ritroveranno da avversari ognuno con il preciso obiettivo di conquistare i tre punti.

Il bomber Marco Calì solo da pochi giorni ha messo nero su bianco sul cartellino dell’Asd Letojanni: “ è vero per l’esattezza ho firmato martedi sera – ci ha dichiarato l’attaccante giardinese.
Sempre disponibile come al solito – abbiamo chiesto al Re Leone – allora sei pronto tra poche ore scenderai in campo per il debutto del campionato di Seconda Categoria? “Si spero di rientrare tra i 18 convocati di mister Camarda, visto che purtroppo a causa di problemi di lavoro ho sostenuto pochi allenamenti, sono un po’ in ritardo di preparazione, ad ogni modo mi sento pronto a dare il mio piccolo contributo.”

Il destino ti ha messo subito di fronte la tua ex squadra? “Eh si il destino mi riserva alla prima di campionato passato contro presente”

Come  affronterai i tuoi ex compagni, anzi quei pochi che sono rimasti? “Con lo spirito di cui ne ho sempre portato avanti i valori , amici fuori dal rettangolo di gioco, ma nemici per 90’ sportivamente parlando”.

Tu hai giocato con diverse squadre, i cinque mesi in maglia Agostiniana cosa ti ha lasciato? “Senza dubbio un ricordo bellissimo, condito da una grande stagione, più che una squadra la considero una famiglia, dove non contava il singolo ma il gruppo, una bella esperienza che conservo dentro di me”

Sabato affronterai una squadra completa rinnovata secondo te che campionato disputerà? “E’ una squadra totalmente rinnovata, secondo me grazie alla bravura di mister Carmelo Rigano potrebbe essere la rilevazione del torneo, ricordo in modo particolare il modo in cui il mister prepara le partite, non lascia nulla al caso cura tutti i minimi particolari, in tanti perderanno punti con l’ Agostiniana , pero speriamo dopo la prima giornata”.

In caso di gol, esulterai? “Se giochero’,se dovessi segnare non esulterei per il rispetto che ho nei loro confronti come sono sicuro loro hanno di me”.

Il tuo rapporto con mister Carmelo Rigano e con la Società è rimasto sempre di amicizia massimo rispetto? “Sempre intatto con il mister ci sentiamo spesso , visto che ne è nata una bella amicizia basata sul rispetto reciproco, e’ anche con la società massimo rispetto”.

Secondo te chi parte favorito, anche se poi sarà il campo a decretare il verdetto?  “ho seguito poco il calciomercato però da quello che dicono Ghibellina, S. Alessio e Savoca hanno qualcosa in più , però come al solito il campo sarà giudice inappellabile !!