Un calcio di rigore realizzato da Trefilleti, il Letojanni vince sul campo dell’Agostiniana.

Quando sembrava che la gara ormai era destinata sul risultato di  0-0 con la divisione della posta, arriva quello che non ti aspetti: su un rilancio del Letojanni Tavilla scivola e viene superato dal pallone che arriva a Trefiletti che penetra  in area,  interviene Tavilla che in maniera istintiva commette fallo da ultimo uomo, con l’arbitro che indica il dischetto di rigore ed il cartellino rosso per il giocatore forzese che va anzitempo sotto la doccia. Dal dischetto non sbaglia lo stesso Trefiletti che mette alle spalle del portiere dell’Agostiniana Calcio.

Esordio con sconfitta per la giovane formazione dell’Agostiniana che per la prima volta scende suic campi della Seconda Categoria. Al di là del risultato finale è stata una buona prestazione quella messa in campo dai ragazzi di mister Carmelo Rigano che partono un po’ contratti lasciando l’iniziativa agli avversari dell’ex Marco Cali.
Dalla prima fase di gioco è la compagine di mister Alessio Camarda a giocare bene ma non è mai pericolosa in fase conclusiva. Essendo una giovane squadra, l’Agostiniana paga dazio, ma poi piano piano si scrolla di dosso la veste di matricola ed inizia a giocare. Adesso si vede un’altra gara che ristagna principalmente a centrocampo con nessuna occasione di pericolo da entrambe le parte. Si va al riposo con il punteggio ad occhiali.

Si ritorna in campo con mister Carmelo Rigano manda subito nella mischia Carnabuci cambiando modulo tattico che prevede una squadra più offensiva. Il modulo a tre punte non porta i risultati sperati dall’allenatore forzese che ha le redini del gioco in mano, ma non riesce a costruire seri pericoli alla porta Letojannese.

Ad otto minuti dalla fine arriva l’episodio che determina il risultato finale:  l’unica sbavatura di  una partita giocata in maniera perfetta da Tavilla. Subito lo svantaggio l’Agostiniana cerca di reagire, ma non riesce a recuperare il risultato che sorride alla compagine allenata da Alessio Camarda.