Judo: La riviera jonica sul tetto d’Italia con Elios Manzi.

Il santateresino  Elios Manzi è entrato nella storia dello judo italiano, come aveva fatto in passato un altro grande di questa specialità in Italia: il pluriolimpionico Ezio Gamba. Lo judoka messinese cresciuto alla palestra Airon Judo 90 di Furci Siculo con il maestro Corrado Bongiorno e da un mese in forza alle Fiamme Gialle, ha vinto ai tricolori di Asti, a soli 18 anni (è nato il 28 marzo del 1996), il titolo assoluto nella categoria 60 kg.
«Una grande impresa – ci dice il maestro Corrado Bongiorno che è anche responsabile per la Fijlkam Sicilia del settore judo – che premia il talento di Elios che ho cresciuto in palestra fin da piccolo e capace in poco tempo di arrivare ai vertici e soprattutto riuscire nell’impresa di vincere il titolo assoluto giovanissimo e alla sua prima esperienza».
Campione del Mondo cadetti nel 2013, pluricampione europeo e italiano giovanile, lo scorso agosto aveva partecipato alla seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino in Cina, dove era tra i favoriti, ma si era fermato per un infortunio. Elios Manzi, classe 1996, è sicuramente uno degli atleti che negli ultimi anni ha ottenuto i migliori risultati nelle competizioni giovanili per l’Italia. «Tra i profili più interessanti del judo italiano – sottolinea il maestro Gaetano Spata, responsabile tecnico per la Fijlkam Sicilia, del settore judo – Elios viene da due stagioni nelle quali ha ottenuto due titoli europei e due medaglie d’argento mondiali nella categoria cadetti, oltre alla medaglia di bronzo degli Eyof».
«Un titolo che dedico a chi ha sempre creduto in me – ci dice felice Elios che non sta nella pelle dopo l’oro vinto ad Asti – soprattutto al mio maestro Corrado Bongiorno e adesso alla mia nuova società, il Gs Fiamme Gialle, in testa il comandante, il colonnello Vincenzo Parrinello».
Elios Manzi conquista uno storico tricolore per la Sicilia dopo gli ultimi vinti nelle ultime stagioni dal catanese Gesualdo Scollo che adesso difende i colori del Gs Forestale e ad Asti ha chiuso al 5° posto nella categoria 73 kg e la messinese Martina Lo Giudice che adesso difende i colori delle Fiamme Gialle e ieri agli Assoluti ha chiuso al 10° posto nella categoria 57 kg.
Elios Manzi chiude alla grande il 2013 con questo titolo che si aggiunge alle medaglie prestigiose vinte nella sua giovane carriera, dove oltre all’oro cadetti, ha vinto 7 titoli continentali di categoria, mentre a livello giovanile ha vinto tre titoli tricolori e due medaglie di bronzo.