Il Pistunina rallenta la marcia (1-1) della capolista Sporting Taormina.

Un orgoglioso Pistunina rallenta, nonostante le assenze, la corsa dello Sporting Taormina, che resta, comunque, ad un passo dal meritato salto di categoria.

La capolista sblocca subito il punteggio con il bomber Rasà, che, servito magistralmente da Puglia, insacca con un imparabile destro a incrociare. Incassato il colpo, i ragazzi allenati da Nello Miano non si demoralizzano ed anzi pareggiano i conti al 29′ con Romeo, bravo nel finalizzare un assist di Ginagò. Al 34′ Pistunina ancora pericoloso con Ingemi, conclusione respinta dall’attento Gulisano.

Nella ripresa, la formazione jonica è maggiormente offensiva e sfiora il nuovo vantaggio con Urso, il cui tiro trova pronto Di Pietro alla ribattuta, e Rapisarda, che calcia a lato da favorevole posizione. Ospiti in costante pressione e padroni di casa schiacciati nella propria metà campo. All’81’ sinistro al volo dalla distanza di Rapisarda, alto di poco.

All’82’ scambio Rasà-Urso al limite, l’esterno entra e batte, ma Di Pietro salva, sulla respinta Rasà non riesce a insaccare da favorevole posizione. Prima dello scadere, angolo battuto da Puglia e colpo di testa ravvicinato di Emanuele, ancora Di Pietro nega la gioia del gol allo Sporting Taormina.

PISTUNINA 1  SPORTING TAORMINA 1

PISTUNINA: Di Pietro, Espinosa (92′ Cordaro), Campo, Costantino (71′ Saccà), De Salvo (78′ Rinaldi), Munafó, Ginagò, D’Angelo, Romeo, Ingemi, Savoca. All. Miano

SPORTING TAORMINA: Gulisano, Trovato (60′ Emanuele), Urso, Puglia, Stracuzzi, Campanella, Mascali (46′ Pino), Mento (64′ Miceli), Rasà, Amante, Sparacino. All. Coppa

ARBITRO: Leotta di Acireale (Nucifora di Acireale e Ferlito di Catania).RETE: 5′ Rasà; 29′ Romeo.

NOTE: espulso al 93′ Savoca. Ammoniti: Ginagò, Mascali, Campanella, Puglia e Amante.