Serie D: L’Akron Savoca non si fa sorprendere dall’Alias sconfitta 6-1.

L’Akron Savoca continua a mantenere l’imbattibilità casalinga avendo la  meglio su un coriaceo Alias che ha venduto cara la pelle al cospetto della vice capolista. Quella che, sulla carta, poteva sembrare una partita abbordabile per i  biancazzurri del presidente Impellizzeri, vista la differenza di  classifica tra le due compagini ed i numeri della squadra savocese (168  gol fatti e 36 subiti), si è rivelata una ennesima prova che in questo  campionato di serie D lo scivolone é sempre dietro l’angolo e mantenere  il passo non è cosa semplice.
La gara: Partenza in sordina per i savocesi che, per merito dell’approccio  combattivo degli avversari, non riescono a sviluppare il consueto Futsal  che i ragazzi di Mr. Carciotto sono in grado di proporre e che ha  piacevolmente sorpreso molti appassionati che si avvicinano a questo  sport. Briguglio e compagni tengono il pallino del gioco ma, nella prima  frazione di gioco, non riescono ad essere brillanti ed incisivi, tant’è  che si registrano solo alcune occasioni da gol ed un palo per parte.
Al rientro dagli spogliatoi i locali, consapevoli dell’importanza dei  tre punti in palio, cominciano a macinare gioco ed occasioni da gol,  alcune delle quali sventate miracolosamente dal portiere aliese Sergio  Briguglio, migliore in campo. Dopo un assedio alla porta avversaria, l’Akron trova il vantaggio con  Giuseppe Mazzaglia abile a scaraventare in rete col mancino. La partita sembra essere ormai in discesa per i locali ma a seguito di un appoggio errato in fase di impostazione l’Alias trova il pareggio con Mario Bonarrigo, 1-1 e tutto da  rifare.

I biancazzurri, però, non sono quelli irriconoscibili del primo  tempo e non tardano a trovare nuovamente il vantaggio con Ninni Mazzeo,  bravo a ad infilare la difesa e sorprendere il portiere, e subito dopo  un calcio di rigore che, però, il capitano Briguglio calcia di poco a  lato. I savocesi premono sull’acceleratore e chiudono gli ospiti nella  propria area di rigore impedendogli totalmente di impostare azioni  d’attacco e continuando a bersagliare il portiere avversario che si  esalta ripetutamente fino al minuto 10’ quando Cristian Messina calcia di  punta un bolide che si insacca all’incrocio dei pali, 3-1.

Al minuto 14  è ancora Mazzeo a trovare la via del gol ed a mettere in ghiaccio il  match. C’è ancora spazio per alcune belle giocate da parte dei savocesi  che trovano ancora il gol con la doppietta di Francesco “Ciccio” Davì,  riconosciuto come uno dei più costanti e migliorati giocatori  biancazzurri. Da segnalare il rientro in campo di Balastro dopo un mese  e mezzo causa infortunio alla spalla.
Prossimo impegno per l’Akron Savoca sul difficile campo del Team  Scaletta mentre gli aliesi dell’Alias giocheranno in casa con la prima della classe: Nike Giardini. L’Akron Savoca si è presentato in campo contro l’Alias con  Pasquale, Mazzaglia, Triolo, Saida, Messina, Briguglio, Davì, Balastro,  Mazzeo.