Lunga lettera di protesta dell’allenatore Maurizio Lo Turco “per i torti arbitrali” subiti dal suo Gallodoro”.

Non ci sta l’allenatore del Gallodoro – Maurizio Lo Turco –  compagine che disputa il campionato di Serie D maschile del Girone B, quanto riportato nel referto arbitrale (ricordo che per il Giudice Sportivo fa fede esclusivamente quello che “ogni arbitro scrive”) con conseguente squalifica fino al 4 luglio 2015.
Provvedimento disciplinare pubblicato subito dopo la gara del 28 Febbraio di fronte Akron Savoca – Gallodoro. Non è vero tutto quello che ha scritto il direttore di gara – scrive in una lunga lettera, indirizzata al Presidente dell’A.I.A di Messina e per conoscenza alla FIGC. – Maurizio Lo Turco. Uno sfogo di un allenatore che per tutto il campionato ha visto la squadra essere presa di mira  da  “torti arbitrali” . Non ci sta per essere passato come uno che minaccia gli arbitri o come lui stesso si scrive: “in quattro anni non ho mai messo le mani addosso a nessun giocatore o arbitri”.  Ecco che mister Maurizio Lo Turco, prende carta e penna ed scrive una lettera che più di protesta, possiamo definirla  uno sfogo  di un uomo deluso ed rammaricato.
Leggi l’articolo al riguardo: Punite le Società Cus Unime e Gallodoro. Stassi fermato per quattro turni. Per Merlino tre giornate.

Riceviamo e Pubblichiamo la lettera inviataci dall’allenatore del Gallodoro – Maurizio Lo Turco – che ha anche inviato all’A.I.A del Comitato di Messina e per conoscenza alla Figc.

Chi  vi  scrive è il signor Lo Turco Maurizio,  allenatore del A.S.D.GALLODORO, compagine che milita nel campionato di Serie D di Calcio a 5, non un membro del (………) così   mi avete definito in base al referto del signor arbitro, dopo la gara del 28/02/2015 tra  GALLODORO e  AKRON SAVOCA.   Sono molto rammaricato di quanto riportato dal direttore di gara e del provvedimento disciplinare adottato nei  miei confronti.  Da 4 anni sono l’allenatore di questa piccola squadra , non ho mai minacciato nessuno, nè picchiato nessuno, nè ammazzato nessuno, non ho mai messo le mani  addosso  a nessun giocatore o arbitri .

La  squalifica mi può  star bene, ho sbagliato nell’ invadere il terreno di gioco, questo lo posso ammettere, ma che io ho minacciato, non risulta vero, non lo posso ammettere.

Vi starete chiedendo il motivo della mia lettera?  In questa stagione la società A.S.D.GALLODORO  ha subito svariati torti arbitrali, ma non mi sono mai lamentato, noi non dobbiamo vincere  il campionato, mentre ci sono Società ……………………………omissis………………………………………………………………….omissis……………………………………………………………..!!!

Ma torniamo alla partita Gallodoro – Akron Savoca, questo mi  fa rabbia, il giorno prima della gara  l’arbitro  disegnato era  il signor.SALAMON, ma arrivati al sabato sul terreno di gioco,si presenta un altro arbitro, mai visto prima . Strana la cosa , un mistero.

Vi  elenco le mie perplessità:  sta per iniziare la partita, quando il capitano del Akron Savoca chiede al direttore di gara di voler giocare con i propri palloni, subito accontentato. La domanda sorge spontanea: scusate i nostri palloni comprati profumatamente dalla F.I. G.C. quindi regolamentari  non andavano bene alla squadra savocese?

Inizia la partita con gli ospiti che vanno in vantaggio di tre gol già  al 15’ , chiedo il Time-Out, faccio un cambio entra in campo Alfio Currenti, il Sindaco di Gallodoro, non  un componente  dell (………).  Tanto per farvi capire che la nostra squadra è stata costruita nel segno del divertimento e della sportività sociale. Ma  a voi questo non interessa, ma torniamo sul calcio giocato , la mia squadra si batte molto bene  tanto da concludere il primo tempo con il risultato di 5-5.  I savocese erano molto nervosi nel vedere che le cose non andavano bene per loro, fin qui il direttore di gara era stato molto corretto ed imparziale .

Nel”intervallo noto una cosa strana,  un componente dell’ AKRON SAVOCA, entra nello spogliatoio dell’ arbitro e vi rimane per svariati minuti, ma che cosa doveva dire al signor arbitro?  Cosa si sono detti ? IO PERSONA GIUDICATA MOLTO PERICOLOSA,  ho mandato uno dei miei ragazzini di 16 anni a portare del the caldo al signor arbitro, anche per avere conferma del fatto.

Inizia il secondo tempo,  gia’ si nota subito che qualcosa non va, il direttore di gara  cambia improvvisamente atteggiamento nei nostri confronti, arbitrando a senso unico , fatto sta’ che il mio Capitano stava per segnare ma  invece gli viene fischiato fallo in attacco , assurdo.!!! Dove l’ha visto quel fallo lui? FORSE CHE CALCIOPOLI NON SIA ANCORA FINITA? Ma non fa niente, SBAGLIARE è UMANO MA PERSEVERARE è DIABOLICO.

Si  continua a giocare quando si verifica uno scontro tra il mio Capitano Merlino Roberto e un giovane giocatore del Akron , i due vanno a terra l’arbitro non fischia , il primo ad alzarsi da terra è il mio Capitano che prende la palla è cerca di andare verso la porta , ma il ragazzino da terra gli da un calcio da dietro , il direttore di gara non fischia, al quel punto il MERLINO ha avuto una reazione istintiva  NON GIUSTIFICATA  colpendo il ragazzo che a suo modo gli ritorna il pugno al mio capitano.  Mi chiedo, perché viene espulso solo il mio Capitano Merlino mentre il giocatore del Akron Savoca rimane in campo?  Mi potreste dire fallo di reazione del Merlino , scusate il giocatore del Akron Savoca non fa la stessa cosa ? In base al regolamento andavano   espulsi  ENTRAMBI.

Vi scrivo queste cose con il cuore in mano per farvi capire che il signor Merlino Roberto  di anni 52 che ha  vissuto di tutto e di più nel calcio ed è sempre stato un esempio per tutti. E’ sempre corretto in campo e fuori ,si deve prendere 3  giornate di squalifica per cosa ?   Ve lo dico io chi è il PERICOLOSO UOMO IN CAMPO ,  IL VOSTRO ARBITRO, bastava che fischiasse il fallo è nulla sarebbe successo. Un arbitro incompetente, inesperto di non aver  saputo controllare la gara. E’ di questi arbitri in questa stagione ne abbiamo visti molti nei nostri confronti e non solo noi…comunque la partita continua… cosi è vita facile per l’ AKRON SAVOCA che vince la partita .. ……solo per un attimo vi voglio portare indietro nel tempo, alla gara d’andata , dove abbiamo preso ben diciotto gol ,si! è finita 18-3 per i savocesi , non ci siamo lamentati di nulla ,ci siamo messi la coda in mezzo alle gambe ,siamo tornati a casa,mentre i Giocatori dell’ AKRON SAVOCA ,CI CANTAVANO ,(SALUTATE  LA CAPOLISTA.)  che dire molta sportività, nei nostri confronti.  E’ questo tipo di comportamento che insegnano ai propri giovani ,ma conosciamo bene chi sono.

Andiamo avanti tornando alla partita di ritorno che è finita con la vittoria dei Savocesi.  Niente di male su questo , sappiamo bene i nostri limiti calcisticamente parlando , sono più forti di noi, ma non c’era bisogno dell’ AIUTINO DEL DIRETTORE DI GARA.   Rientrati negli spogliatoi ,dopo 20 minuti vado dal direttore di gara per ritirare i documenti è firmare la velina situazione che non potrei fare essendo stato espulso ,eravamo solo io e lui li dentro ,non ho fatto niente non lo toccato, non ho messo un dito addosso.  Ho solo chiesto come mai non avesse fischiato il fallo a favore del mio capitano,  sapete che cosa mi ha risposto:  CHE NON AVEVA IL FISCHIETTO IN BOCCA IN QUEL MOMENTO.  NO COMMENT.

Questi sono gli arbitri di cui noi paghiamo profumatamente che ci  danno certe risposte da voltastomaco………… ………….omissis…………….., al quel punto io firmo la velina è vado via ,mentre il dirigente del Akron Savoca rimane per qualche minuto in più a parlare .

Ora vi chiedo CORTESEMENTE di rivalutare il referto scritto dal direttore di gara , nei miei confronti ,e nei confronti del mio giocatore Merlino Roberto, per finire vi chiedo ma se io sono cosi PERICOLOSO,come mai il signor arbitro mi a fatto entrare negli  spogliatoi è farmi firmare la velina?

Tutto quello  che ho scritto è la pura verità, non come ha scritto il signor arbitro,  se ce ne fosse il bisogno sarei disposto ad un faccia ad faccia nella vostra sede ,con la persona competente.    Mi scuso ancora una volta ,di avervi disturbato,  chiedo scusa se ho offeso involontariamente alcune persone. Per correttezza vi informo che questa lettera da me scritta è sottoscritta ,la invierò alla F.I. G.C.  a tutti i giornali sportivi della provincia , aggiungo che la gara contro la NIKE GIARDINI ci fermeremo per  1 minuto per protestare contro A.I.A di  tutta questa situazione non trasparente nei confronti del A.S.D. GALLODORO.