Gli agenti di viaggio tifano per il calciomercato a Taormina

Per la prima volta quest’anno, dopo 64 anni a Milano, il Calciomercato è sceso al Sud Italia in due giornate, 24 e 25 agosto, che hanno visto Taormina capitale del pallone. Il successo dell’evento è stato reso possibile grazie soprattutto al supporto organizzativo di partner come Aiav  (Associazione Italiana Agenti di Viaggio) e Uftaa (Universal Federation of Travel Agents Association), che hanno creduto e investito fortemente nel progetto.
La cornice di Taormina, e principalmente l’Hotel Villa Diodoro, sono state lo scenario fiabesco scelto e intensamente voluto da Emanuele Cammaroto, direttore organizzativo dell’evento, entro cui si sono mossi i più importanti personaggi del calcio italiano, dal presidente della Figc a quello del Coni.
A Taormina l’iniziativa di ospitare per la prima volta questo evento è stata subito sposata con convinzione dal presidente di Confindustria Alberghi, Sebastiano De Luca, e dal sindaco Eligio Giardina, anche se in pochi credevano veramente fosse possibile raggiungere un tale obiettivo. In un’occasione unica e così speciale, in cui l’eccellenza dello sport più amato dagli italiani si incontra per migliorare e rafforzare la sua immagine e il suo gioco, per la prima volta gli agenti di viaggio italiani si sono uniti al suo fianco, assicurando organizzazione e qualità di ogni servizio utile a trasformare, un evento, in un indimenticabile evento.
AIAV e UFTAA hanno infatti voluto collaborare attivamente a questo storico momento, attraverso le oltre 2000 agenzie associate, fornendo una parte dei servizi e rappresentando il lavoro di ogni singolo agente di viaggio italiano, impegnato a dare sempre il meglio al cliente…proprio come il calciatore fa col proprio tifoso.
La manifestazione, organizzata da Infront Italy e Adise (Associazione Direttori Sportivi), ha visto lunedì sera durante la cena di gala l’assegnazione di numerosi premi ai principali attori del calcio italiano. Carlo Tavecchio presidente della Figc (nella foto), ha ricevuto il premio dedicato al Principe Raimondo Lanza di Trabia che 65 anni fa inventava il Calciomercato.
Tra gli ospiti illustri anche Mario Bevacqua,  delegato AIAV e responsabile adv italiane per Uftaa. Erano presenti alla serata tutte le maggiori televisioni nazionali con una copertura mediatica che a Taormina non si vedeva da almeno 20 anni, oltre ai numerosi network locali intervenuti da tutta Italia.