Val di Nisi: prima uscita ufficiale della nuova realtà calcistica che punta sul sociale.

Lunedi 14 Settembre 2015: una data storica da ricordare nel tempo per quanto riguarda lo sport della riviera jonica, ma soprattutto tra due realtà calcistiche di due paesi vicini, Nizza di Sicilia e Alì Terme.
In passato il campanilismo e rivalità sportiva la faceva da padrone, il presente presenta una nuova realtà, ovvero la nascita di una Società Sportiva ai nastri di partenza del campionato di Seconda Categoria: Val di Nisi nata dalla volontà della Mediterranea Nizza  e dell’Alì Terme con il bene placet dei due primi cittadini Giuseppe Marino (Alì Terme) e Giuseppe Di Tommaso (Nizza di Sicilia).
L’idea è nata al termine della scorsa stagione: perché non unire in unica Società che rappresenti l’hinterland della Valle del Nisi le risorse umane ma anche economiche, puntando all’attività sportiva attraverso il calcio, ma soprattutto gettare le basi su un progetto che va oltre, quello sociale, i giovani sono il futuro dare loro la possibilità di praticare lo sport più amato in Italia, il serbatoio di qualsiasi Società è il settore giovanile, motore della prima squadra.
Settimane di incontri, confrontarsi con l’unico obiettivo fare quello che la politica in tanti anni non è riuscita a fare, unire due realtà sportive dall’antica rivalità pronti a far primeggiare i propri colori sociali: giallorossi per la Mediterranea Nizza e biancoazzurri quelli dell’Alì Terme.  Adesso I colori sociali del Val di Nisi che ha come priorità “sviluppare socialmente i due paesi attraverso lo sport” – è il biancorosso.
Alla guida del sodalizio Mario Manoti, vicepresidenti Francesco Basile (ex presidente Alì Terme) e Giacomo Parisi (ex Med. Nizza)……
Gettate le basi solide per un progetto che duri nel tempo, il Val di Nisi è stato presentato Lunedi 14 Settembre nella location di Villa Orchidea di Alì Terme. Presenti i nuovi dirigenti, staff tecnico, il primo cittadino aliese Giuseppe Marino e Giuseppe Di Tommaso arrivato a metà conferenza, ovviamente non potevano mancare i tifosi che hanno già esposto le loro nuove “bandiere biancorosse” che sosteranno la prima squadra che  giocherà al Comunale di Nizza, mentre gli Allievi al Comunale di Alì.
Nel corso della presentazione con i vari interventi, dove è stato ribadito lo scopo del progetto per fini sociali attraverso la pratica sportiva, un momento veramente toccante è stato quando il vicepresidente Francesco Basile ha voluto ricordare un tifoso particolare “una bandiera aliese” Ciccio Romeo scomparso da recente, un lungo applauso ad un tifoso speciale.
Azionario popolare? La via per tutti coloro che vogliono sostenere il progetto – come ha dichiarato Francesco Basile –  chi vuole sostenere il Val di Nisi, con il proprio contributo lo può fare benissimo basta contattare i dirigenti per diventare soci. Poi è arrivato il momento della presentazione dell’allenatore Sebastiano Perrone, del  vice Enrico Santoro e l’ allenatore dei portieri Francesco Aeria, naturalmente i principali protagonisti: i giocatori.
Da Lunedì nuove pagine sportive saranno scritte dal Val di Nisi già al lavoro per preparare la nuova stagione sportiva che vede la compagine di Manoti ai nastri di partenza del campionato di Seconda Categoria.