2^ Cat. Val di Nisi tenta la fuga, Antillo fatale per il Piedimonte. Fiumedinisi brinda alla “prima”. Mangiò gela Mandanici.

L’ottava giornata del campionato di Seconda Categoria – Girone F – ha fornito dei numeri che indicano il dominio incontrato della capolista Val di Nisi sempre più leader,  Piedimonte alla prima sconfitta stagionale e Linguaglossa che si candidano come possibili inseguitori della prima classe. Poi un gruppetto di squadre nello spazio di due punti che cercheranno di inserirsi per il momento nella griglia giusta dei play-off.
Si va dal trio Akron Savoca, Mandanici e Atletico Taormina a 10 punti, per passare all’Agostiniana con 9 punti per finire all’Antillese ad 8 punti, in attesa dei  rinforzi dicembrini se ci saranno. Numeri che al momento non tiene conto del destino dello Sporting Club Giardini, ultimo posto in classifica -1, alla sua terza rinuncia, anche ieri non si è presentato al Comunale di Rina contro l’Akron Savoca, adesso è a rischio radiazione (domenica ultima prova d’appello), come sembra probabile, posso ritenersi salvi Sporting Club Pasteria e Fiumedinisi. Si scenderà in campo per conquistare posti utili alla promozione.
Statiche: Dopo la sconfitta del Piedimonte l’unica squadra ancora imbattuta è la capolista Val di Nisi (sei vittorie e due pareggi), oltre al primato detiene anche il miglior attacco (21 reti segnate), peggior attacco Agostiniana e Antillese (7), miglior difesa la coppia Akron Savoca – Linguaglossa (7 reti subiti), la peggior quella del Fiumedinisi (22). Non conosce il segno X  fra le mura amiche l’Antillese (due vittorie e due sconfitte)
Ritornando alle partite di ieri, in tutto sono state segnate 11 reti con maggior numero di reti a Nizza, tra Val di Nisi e Atletico Taormina, al gol iniziale di Nino Briguglio, risponde Albertino Nassi che si fa parare la conclusione dagli undici metri, sulla respinta mette alle spalle di Sturiale. Poi si scatena Ivan Briguglio con una tripletta per il 4-1 finale con l’attaccante ex Taormina, S. Teresa Calcio e Jonica, nuovo leader della classifica marcatori del Girone con 9 reti.
Perde a metà della ripresa l’immedianta inseguitrice Piedimonte Etneo che si deve inchinare ad una prodezza di un super Massimo Cannata. Nell’anticipo di sabato al Comunale di Mandanici, spettacolo ed emozioni tra la squadra locale del Presidente Mario Carpo e l’Agostiniana Calcio.  Quattro gol, due per tempo: inizia la squadra di casa che sblocca il risultato con Pino (al suo secondo gol stagionale) al 20’, il raddoppio al 40’ di Loris Di Blasi sembra mettere al tappetto l’Agostiniana. Non è stato così,  nella ripresa i ragazzi di Carmelo Rigano riescono prima ad accorciare le distanze con Maimone che di fatto all’85’ riapre la gara e poi al 95’ in pieno recupero arriva il gol del pareggio, grazie ad una magistrale punizione di Peppe Mangiò che gela gli spalti del Comunale mandanicese.
Sempre nella giornata di Sabato, va al Fiumedinisi l’incontro tra le ultime della classe: decide la sfida un gol di Ricca che regala la prima vittoria stagionale a mister Giuseppe Geraci.
A riposo il Linguaglossa terza forza del torneo che ha osservato un turno di riposo, stessa cosa dicasi per l’Akron Savoca che pur presente al Comunale di Rina non è scesa in campo per la non presentazione dello Sporting Club Giardini. I savocesi hanno presentato la propria distinta al direttore di gara che dopo l’attesa dei 45’ previsti dal regolamento ha mandato tutti a casa.