“Briguglio Day”: la capolista Val di Nisi doma 4-1 un’ottimo Atletico Taormina.

“Briguglio day” trascina alla vittoria la Val di Nisi nella gara casalinga con il lanciato Atletico Taormina, reduce da due vittorie consecutive,  sceso al Comunale di Nizza con l’intenzione di fare risultato ed accorciare la distanza in classifica,  ma  i taorminesi non hanno  fatto i conti con lo scatenato Ivan Briguglio autore di una tripletta e del junior Nino Briguglio che ha sbloccato il risultato, alla fine ritorna a casa con un secco  4-1.
Non è stato sufficiente il gol del bomber Albertino Nassi (il momentaneo pareggio al 22’) di portare a casa un risultato positivo.E’  stata gara vera, oltre alle cinque marcature, tra gli ingredienti dell’incontro anche tre espulsioni: al 20’ per reciproche scorrettezze Repici (Val di Nisi) e Franco (Atletico) e al 40’ Demestri (Atletico)  per fallo sull’ultimo uomo.
Una vittoria che conferma la solidità della capolista del Girone F del campionato di Seconda Categoria,  miglior attacco con 21 reti, di cui nove messi a segno dal capocannoniere del Girone con nove reti Ivan Briguglio,  unica compagine imbattuta, primo posto con cinque punti di vantaggio sull’immediata inseguitrice il Piedimonte Etneo. Un gruppo che in settimana è stato ulteriormente rafforzato dall’arrivo dell’attaccante Roberto Frazzica e del centrocampista Fulvio Risiglione. In partenza Marcantonio Prestipino in direzione S. Alessio. L’Atletico Taormina? Ottima la squadra allenata da mister  Carlo Costantino, uno stop dopo la striscia di tre risultati positivi, senz’altro sarà una delle pretendenti ad occupare un posto play-off.
La gara: Nemmeno il tempo di prendere le misure, ecco che la Val di Nisi si porta in vantaggio con il giovane Nino Briguglio abile a concretizzare in rete un perfetto assist di Repici. La partenza veloce della capolista disorienta gli ospiti che rischiano di soccombere nuovamente al 7’ su conclusione di Ivan Briguglio. L’Atletico superato il momento iniziale reagisce al 20’ ingenuità di Totaro in area che si fa soffiare il pallone da Trefiletti che viene messo giù, per il direttore di gara non è rigore, ma concede il calcio d’angolo agli ospiti.
Come succede nella fase di preparazione dei calci d’angolo Repici e Franco si contrastano in area tanto da indurre l’arbitro ad estrarre il cartellino rosso per entrambi. Sulla battuta del corner l’arbitro indica il dischetto del rigore per un fallo commesso da Mento. Dal dischetto Albertino Nassi si fa ipnotizzare  dall’esperto Piero Sturiale che riesce a ribattere, ma viene battuto dallo stesso Nassi che raccoglie la sfera per il pareggio.
La capolista incassa, ma riprende a macinare gioco che porta al 34’ al vantaggio di Ivan Briguglio che di testa finalizza un calcio d’angolo.  Al 44’ arriva il 3-1 dei padroni di casa: Atletico proteso in avanti si fa sorprendere da una ripartenza corale del Val di Nisi con lancio in profondità per Ivan Briguglio che viene steso al momento del tiro dal recupero di Demestri che già ammonito, lascia anzitempo il terreno di gioco. Dal dischetto non sbaglia l’attaccante aliese per il 3-1 finale del primo tempo.
La ripresa viene controllata dai ragazzi di mister Sebastiano Perrone (in dieci), l’Atletico nonostante in nove uomini, non si arrende ma non riesce a sfondare la retroguardia con la coppia Nassi-Trefiletti, ci prova con tiri da fuori, nulla da fare, ma rischiano nelle ripartenze dei locali il più pericoloso Lipari. Al 80’ grande giocata del giovanissimo Marco Roma passaggio filtrante per Briguglio che in velocità  taglia la difesa, elude l’uscita del portiere Emanuele siglando la sua tripletta che vale il 4-1 finale.