Due gol dell’ex Peppe Mangiò frena la rincorsa del blasonato Akron Savoca ……. stoppato dall’Agostiniana.

Peppe Mangiò show, due gol dell’ex frena la marcia verso l’alta classifica dell’Akron Savoca che non va oltre il 2-2 sul campo dell’Agostiniana Calcio nella gara dell’undicesima giornata del campionato di Seconda Categoria.

La gara in programma sabato scorso, da accordo tra le Società è stata giocata oggi pomeriggio davanti un folto pubblico che ha potuto assistere ad un derby, quello della Valle dell’Agrò, giocato bene da entrambe le squadre con i padroni di casa più cinici nel sfruttare le occasioni create, di contro i savocesi un po’ imprecisi in fase conclusiva, subiscono il gol a freddo, sono stati bravi a ribaltare il risultato, alla fine si devono arrendere all’esperto bomber Peppe Mangiò che nonostante l’età  in gare del genere fa la differenza in una squadra composta da  “gregari” che hanno fermato il blasonato Savoca.

Alla fine un pareggio giusto che consente all’Akron con in panchina il neo allenatore Ciccio Carpillo di agganciare in classifica al terzo posto il Piedimonte (15 punti),  a – 6 dalla capolista Val di Nisi.

Le due squadre in modalità diversa hanno presentato i nuovi acquisti: il portiere Peppe Briguglio e Pantè nella file savocesi. Danilo Lo Conti e Danilo Impellizzeri (subentrato a metà ripresa).

Diversi ex in campo soprattutto nelle file dell’Agostiniana: il portiere Emilio Di Bella, i difensori Danilo Lo Conti e Fabrizio Lo Giudice, il centrocampista Danilo Impellizzeri e l’attaccante Peppe Mangiò. L’ex direttore sportivo Nino Muscolino.

La gara: Fischio d’inizio dell’acese Alessandro Vigo, passano 4’ alla prima vera azione arriva il primo gol dell’incontro: è l’Agostiniana a portarsi in vantaggio con il suo attaccante Peppe Mangiò che dal limite dell’area da vecchio marpione taglia la retroguardia savocese con un gran tiro da fuori che va a gonfiare la rete della porta difesa da Peppe Briguglio.
Si mette subito in salita la gara per l’Akron Savoca targato Ciccio Carpillo, subentrato in settimana a Carmelo Di Bella, fatica un po’ la squadra ospite a riprendersi, non riesce a dare ritmo alla manovra, ma soprattutto pochi palloni giocabili alle punte chiuse nella morsa dei padroni di casa.

Al 32’ sugli sviluppi di un corner arriva il pareggio del difensore centrale Federico Santoro che stacca più in alto di tutti è trafigge il portiere Emilio Di Bella, altro ex di turno. Il gol galvanizza la compagine del Presidente – Massimo Santoro –  al 42’  passa in vantaggio con il neo acquisto Pantè, il giardinese fa partire un rasoterra che non lascia scampo al numero uno di casa.

L’Agostiniana raggiunge il pari ad inizio ripresa, protagonista ancora una volta Peppe Mangiò che concede il bis dopo quattro minuti di gara con un altro tiro da limite dell’area con Briguglio battuto ancora una volta. L’Akron reagisce, ma non produce seri pericoli verso la porta di Emilio Di Bella, con l’Agostiniana che cerca di colpire con delle ripartenze innescate dal solito ed instancabile Zouhir.

I due tecnici operano dei cambi, ma alla fine il risultato rimane inchiodato sul 2-2.  Tutti negli spogliatoi, adesso l’appuntamento è per il 6 Gennaio con l’Akron che va a fare visita al Mandanici, mentre l’Agostiniana ospita l’Antillese.

di “Mimmo Muscolino”