L’ Agostiniana cede in casa (0-2) al Piedimonte. Una gara i cui protagonisti non sono i giocatori ma l’arbitro.

Brutta partita quella fra Agostiniana e Piedimonte,ma protagonista su tutti l’arbitro il sig. Totaro che con le sue decisioni è riuscito a rendere nervosa la partita, forse ne ha anche determinato il risultato finale che ha visto la vittoria della compagine etnea per 2-0.
Giornata storta per il direttore di gara? Gia nel primo tempo le due squadre rimangono in nove per espulsioni (Mangiò e Padiglione per i padroni di casa, Ferrara e Mishin per il Piediomente ) che solo l’arbitro ha visto, poteva benissimo ammonire e così non rovinare la partita.
La gara: Al 2’ l’Agostiniana potrebbe passare in vantaggio,Ferrara perde palla nella propria trequarti campo ,Padiglione ne approfitta e serve Mangiò che tutto solo davanti al portiere gli tira addosso. Al 17’  il primo episodio,Ferrara e Mangiò si battibeccano e gli animi si surriscaldano un po ma senza che succeda nulla,quando i due vanno per stringersi la mano,il sig Totaro pensa bene di espellere entrambi .
Riprende la gara senza tanti sussulti, al 30’ lancio per Pagano ,Diouf interviene ma svirgola la palla consegnandola al n. 10 avversario che tira in diagonale e fa l’1-0. Il Piedimonte a questo punto gioca di rimessa e si rende in più circostanze pericoloso con tiri dalla distanza che vanno fuori.
Siamo al 40’ quando avviene il secondo episodio,Lo Giudice subisce un fallo da Mishin l’arbitro interviene ed espelle il numero 9 ospite nello stupore di tutti,lo stesso ha una lieve reazione che fa innescare una piccola scaramuccia,a farne le spese è anche Padiglione. Finisce il primo tempo.
Si rientra in campo 9 vs 9. L’Agostiniana attacca con  il Piedimonte che gioca di rimessa. La partita è vivace e le occasioni le hanno entrambe le formazioni. L’Agostiniana,spuntata, (senza i  due attaccanti Mangiò e Padiglione) cerca di farsi viva con Camelia , Zouhir ma non riesco a trovare la porta,di contro il Piedimonte con l’ennesima ripartenza trova il raddoppio con Di Dio. Non cambia l’andamento della gara fa gol sbagliati e pali colpiti dai locali fino al triplice fischio dell’arbitro.
Titolo di coda della gara:  A volte i protagonisti non sono i giocatori ma gli arbitri.
Agostiniana  – Piedimonte   0-2
 

Marcatori : 30′ Pagano, 80′ Di Dio.

Agostiniana : Carrolo, Muscolino, Caminiti, Stracuzzi, Lo Giudice, Diouf (71’ Vitale), Impellizzer i(46’ Zouhir), Moschella, Mangiò, Padiglione, Trimarchi V.(52’ Camelia). All. Carmelo Rigano

Piedimonte: Vecchio,Pennisi, Pollicina ,Di Dio ,Camarda ,Ferrara ,Crimi, Zappalà (65’ Panebianco), Mishin, Pagano (78’ Contarino),Fieschi.

Arbitro : Francesco Todaro