B/2 – Planet battuta 3-1 nel derby con il Giavì.Tegola Nielsen, un infortunio che costa caro.

Planet Strano Pedara a secco di punti per la prima volta in questa stagione. Ma la seconda sconfitta di questo campionato non costa il primato all’ex capolista proprio nella domenica del derby casalingo contro la Giavì Pedara, abile ad imporsi per 3-1. Una stracittadina da dimenticare, a partire dall’infortunio di Marcela Nielsen, vittima di una distorsione al ginocchio all’inizio del secondo set: è stata questa la svolta del match ed è questo il dispiacere maggiore, aldilà del risultato, del prestigio della partita e della classifica che rimane inalterata in virtù delle sconfitte di Modica e Castelvetrano (unica a vincere, al tie break, il Brindisi che aggancia il secondo posto, sul quale la Planet continua a vantare una lunghezza di vantaggio).
Il successo del primo set, combattuto punto a punto (27-25), ed il promettente inizio del terzo (6-1, 8-4) avevano consentito di sperare in una partita dall’esito migliore di quello che sarebbe stato il finale. Poi la Giavì ha avuto gioco facile, sino a condurre per alcuni tratti con 8 punti di vantaggio grazie alla complicità di alcune imprecisioni come due muri andati a vuoto di Brizi e Murabito e poi il forfait della schiacciatrice argentina  che ha avuto un effetto devastante sul prosieguo dell’incontro. Senza storia l’ultimo parziale, sin da subito in mano alla squadra di Piero Maccarone con largo vantaggio.
L’analisi di Coach Francesco Andaloro. “Auguriamo innanzitutto alla nostra Marcela di riprendersi al più presto. Un’altra tegola, dopo quella della centrale Martina Rapisarda che ne avrà per un mese, che all’inizio del secondo set ha frenato psicologicamente la squadra, sull’1-0 a favore nostro. Si tratta di una giocatrice che sposta gli equilibri in campo e le conseguenze si sono viste. E non ci dimentichiamo dell’avversario, contro cui avevamo preparato al meglio in settimana la partita ma purtroppo siamo stati svantaggiati da una serie di inconvenienti. E’ chiaro che bisogna cambiare mentalità a partire da Modica che rappresenterà il prossimo impegno”.
PLANET STRANO PEDARA-GIAVI’ PEDARA               1-3
PLANET: Lo Re 23, Morfino 6, Murabito 4, Brizi 4, Nielsen 10, Zancanaro (L1), Presti 2, Motta 5, Consolo. Ne Giuffrida, Orto, Giachino (L2). All.: Andaloro.
GIAVI’: Foniciello 19, Vinciguerra 10, Il Grande 5, Leone 2, Ferlito 4, Calì 16, Trovato, Iazzetti (L), Catania 5, Sfogliano 9. Ne Cuciuffo, Polizzi. All.: Maccarone.
ARBITRI: Giordani e Gallazzi di Catania
SET: 27-25, 18-25, 21-25, 18-25