Il big-match Linguaglossa – Val di Nisi termina in parità: apre Calì (199 gol) chiude Patanè.

Una grande cornice di pubblico da categoria superiore per il big-match della quarta giornata di ritorno del campionato di Seconda Categoria – Girone F – di fronte sotto le pendice dell’Etna la capolista Linguaglossa e l’immediata inseguitrice Val di Nisi.
La differenza tra le due compagini era di un punto, tale è rimasto dopo 90’ di una gara combattuta, ricca di gol (ben quattro), due espulsioni, alla fine un 2-2 che sostanzialmente è giusto per quello che si è visto in campo.
Apre le marcature Marco Calì al 20’ sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla sinistra calciata da Patanè, il bomber giardinese si fa trovare pronto sul secondo palo di testa manda la sfera sul lato opposto della porta difesa da Piero Sturiale. E’ il gol 199 della carriera di Marco Calì, quarto stagionale. La reazione dei ragazzi di mister Perrone non si fa attendere, ma sono sempre i padroni di casa a sfiorare al 25’:Calì in versione suggeritore per Patanè ma nulla di fatto.  Al 32’ arriva il pareggio del Val di Nisi, il gol arriva da calcio piazzato con la sfera che arriva  in area, batti e ribatti alla fine è C. Briguglio a mettere alle spalle del portiere di casa. Sul punteggo di 1-1 si va al riposo.
Al rientro in campo il tema tattica non cambia, con il Linguaglossa proteso in avanti  subisce le ripartenze degli ospiti, proprio su una di questa al 60’ arriva la zampata vincente del giovane David Lipari che ribalta il risultato. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere,  Ivan Briguglio ed un sontuoso Agatino Riposo fanno valere la loro esperienza. Al 65’ il Val di Nisi rimane in dieci per l’espulsione dell’autore del gol David Lipari per doppio cartellino giallo.
Il Linguaglossa crede al pareggio che arriva al 80’: conclusione dalla distanza di Spartà deviata di quel poco dal portiere Sturiale sulla traversa, sulla ribattuta è lesto il rapace Patanè che gonfia la rete per il pareggio. La gara cresce d’intensità, non dal punto di vista del gioco, ma dal punto di vista agonistico, al 75’ anche il Linguaglossa rimane in dieci.
Nel finale un’occasione ciascuno ma alla fine si devono accontentare della divisione della posta che conferma sempre leader il Linguaglossa che respinge l’attacco del Val di Nisi che rimane staccato di un punto.