Vola il Calatabiano, il Giardini Naxos sconfitto dal Milo. Al 90’ l’Atletico Francavilla cede su rigore all’Aciplatani. Pari casalingo del S. Alessio fermato in casa dalla Russo.

La quarta giornata di ritorno del campionato di Prima Categoria, forse ha dato i suoi verdetti definitivi per quanto riguarda la conquista del primo posto che vale il salto di categoria: il Calatabiano alla sua ottava vittoria di fila espugna il terreno imbattuto della vice-capolista Ciclope Bronte.
I padroni di casa in vantaggio per 2-0, grazie alle reti di Gianluca Catania, subiscono la rimonta della capolista che prima accorcia con Ruggeri, poi arriva il pareggio di Vaccaro, poi un’autorete di un difensore locale consente alla capolista di uscire con l’intero bottino dal Comunale di Bronte.
La giornata metteva di fronte anche la terza e quarta forza del campionato. Sul neutro di Giarre, di fronte il Milo e il Giardini Naxos con la formazione allenata da mister Brunetto ha perso la possibilità di scavalcare in classifica gli etnei del Bronte.  Con un gol a metà della ripresa, al 72’ Pietro Grasso sigla il gol vittoria per i giallorossi del Milo che si confermano la quarta forza del torneo (30 punti).
Dopo una striscia di sei risultati positivi, l’Atletico Francavilla perde al 90’ su calcio di rigore sul campo dell’Aciplatani. Sono propri i ragazzi di Salvatore Brunetto a portarsi in vantaggio con il solito Valerio Vaccaro. Prima del riposo arriva il pareggio degli etnei con Leonardi. La squadra alcantarina, non sfrutta le diverse occasioni favorevoli per portarsi in vantaggio, alla fine subisce il gol del sorpasso, proprio in zona Cesarini, grazie ad un calcio di rigore trasformato da Falsaperla.
Il S. Alessio non va oltre il pareggio, nello scontro diretto per la salvezza nella gara casalinga con la Russo Calcio che mette paura ai padroni di casa che rispondono  sempre presente Agatino Pistone che mette la zampate decisiva per il 2-2 finale. Gol del vantaggio di Dilettoso al 16’, nella ripresa arriva il pareggio di Tripi sugli sviluppi Nemmeno il tempo di esultare che arriva il nuovo vantaggio etneo con Dumitrascu che approfitta di uno svarione difensivo. Al 79’ l’episodio del calcio di rigore contestato dagli ospiti, concesso ai padroni di casa  trasformato dallo specialista Agatino Pistone.
Ritorna con un punto dalla trasferta di S. Venerina lal Robur del Presidente – Carmelino Laganà –  grazie al vantaggio ad inizio della ripresa di Riccobene che supera il portiere Tomarchio. I locali pareggiano dopo 5’ con Di Paola. Un punto sul campo del fanalino di coda che pone attualmente la Robur fuori dalla zona rossa dei play-out.
Il resto della giornata ha visto il pareggio tra Aci S. Filippo  e Real Adrano (2-2) e la vittoria fuori casa dell’Aci Catena (1-0) sul campo del Randazzo.

GUARDA I RISULTATI E CLASSIFICA 1^  CATEGORIA.