Akron Savoca in fuga. L’Alias batte la Parrocchia con un super Panebianco. K.O. Agostiniana. La prima volta della Robur.

Non sono mancate le sorprese nella prima giornata di ritorno, la dodicesima del campionato di Calcio a 5 Maschile del Comitato di Messina. Dai campi sono arrivati dei verdetti molto importanti: la terza sconfitta della Parrocchia S. Alessio che lancia la fuga della capolista Akron Savoca che non si fa sorprendere nella gara casalinga dal S. Alessio, adesso i savocesi sono  a +9 dall’immediata inseguitrice.
S’infiamma la lotta  play-off (ben cinque squadre nell’arco di cinque punti) che ha visto l’importante successo dell’Alias che non ha dato scampo alla Parrocchia, si conferma al terzo posto, ma all’orizzonte strizza l’occhio al secondo posto.  Non mollano Mongiuffi Melia che passa sull’ostico campo della Multiproject e la Pgs Aliese che ritorna alla vittoria dopo due sconfitte, vincendo sul proprio parquet con il S. Domenico Savio. La sorpresa della giornata arriva da Letojanni, dove la Robur di mister Lo Turco (prima vittoria stagionale)  frena la corsa dell’Agostiniana che scivola dal terzo al sesto posto.  Fermo ai box il Città di Roccalumera.
Le gare: La copertina della giornata va al big-match Alias – Parrocchia S. Alessio che ha aperto con l’anticipo del Venerdi la prima giornata di ritorno. Risultato sorprendente, (10-4) ma non tanto, visto che l’Alias sul terreno amico è un rullo compressore. Grandi protagonisti della partita  Peppe Roma, nella doppia veste di giocatore e vice-allenatore,  insuperabile in fase difensiva,  Luca Triolo diligente in fase difensiva e Fabio Panebianco autore di una quaterna.  La Parrocchia? Possiamo dire non pervenuta? Solo nel finale sul punteggio di 9-0 va a segno per ben quattro volte, ma ormai è tardi per poter raddrizzare una gara che già dopo la prima frazione vedeva i padroni di casa in vantaggio per 4-0: uno-due di Panebianco, il 3-0 lo sigla Carmelo Rao e Peppe Roma. La ripresa si apre con la marcatura, ancora di Panebianco, il 6-0 porta la firma di Antonio Vera, ancora in gol Peppe Roma, bis di Vera per l’8-0. Ancora Panebianco per il 9-0. Interrompe la seguenza dei gol aliesi, Riccardo Bondì, seguito dopo qualche minuto da Ciccio Sciarrone (9-2). L’Alias va ancora in gol con Carmelo Interdonato per il 10-2. Battute finali per il 10-3 di Sciarrone e il 10-4 di Cucuzzella.
Sempre nella giornata di Venerdì, di fronte Robur – Agostiniana Calcio: alla fine di una gara combattuta dal risultato sempre altalenante, dove il nervosismo (tre espulsioni)  ha prevalso sull’agonistmo,  ha visto primeggiare per la prima volta in questo campionato la Robur che super (8-7) l’Agostiniana Calcio grazie al tiro libero di Merlino. Sono gli ospiti ha portarsi in vantaggio con Dario Cicala, ma il pareggio arriva subito dopo ad opera di Cannavò.
La gara sin dalle prime battute è tesa, una caparbia Robur reagisce al vantaggio della formazione allenata da Giovanni Alidò: il 2-2 lo segna Muscolino, il gol del momentaneo 3-3 lo sigla Alessandro Barca. Ancora sotto, arriva il gol di Cannavò per il 4-4. Poi si scatena Giovanni Merlino che porta i padroni i casa sul 6-4. L’Agostiniana reagisce con i vari Luca e Massimo Santoro è si porta sul 7-6.
La gara è intensa, arriva il pareggio di Alessandro Barca. Le emozioni non mancano fino alla fine, grande tensione sul tiro libero assegnato ai padroni di casa che trasformano con Merlino (tripletta per lui) che vale la prima vittoria in assoluto della Robur in un campionato di Calcio a 5.  Per la Robur sono andati in gol: tripletta di Giovanni Merlino, doppietta di Steve Cannavò e Alessandro Barca, un gol di Muscolino. Per l’Agostiniana che aveva aperto le marcature con Dario Cicala, tripletta per Luca Santoro, poi in gol Carmelo Chillemi, Salvatore Di Bella e Massimo Santoro.
Ritorna a gioire la Pgs Aliese 12-4 al S. Domenico Savio che rimane in partita per la prima frazione di gioco, poi nella ripresa gli aliesi prendono il largo. Protagonista per i padroni di casa capitan Antonino Cinturrino per ben tre volte in gol, poi le doppiette di Aloisi, D’Alì, Romeo  e Randisi. Un gol per Interdonato. Per i peloritani vanno in gol con una doppietta personale Fabrizio Pettinato e Ruggeri.
Il gol non ha età nella gara Multiproiect – Mongiuffi Melia, con Roberto Nicotra a bersaglio. Gli alessesi in svantaggio vanno in gol proprio con l’allenatore-giocatore Nicotra, appena in  campo delizia la platea con un spettacolare gol. La gara equilibrata alla fine ha visto la vittoria della squadra di Mario Curcuruto in piena lotta play-off.
Chiudiamo la giornata con la gara dove era impegnata la capolista Akron Savoca impegnata al Polifunzionale di Mortilla nel derby con il S. Alessio. Non c’è stata storia, netta la differenza in campo, il S. Alessio ha retto bene per la prima frazione (4-1) per i savocesi, per crollare nella ripresa, alla fine il risultato è stato di 13-2 per la capolista lanciata più che mai verso la vittoria del campionato. Il mattatore della giornata è stato Peppe Toscano, autore di ben sette reti, sempre più lanciato alla conquista del primato tra i cannonieri del campionato, poi doppietta di Christian Messina ed assist-m, un gol per Balastro, Sturiale e Briguglio.  Per la formazione alessese, in gol Sergio Casablanca che non manca mai all’appuntamento del gol e Smiroldo.