Il Giardini Naxos facile (5-1) con il fanalino di coda Città di S. Venerina.

Pronto riscatto del Giardini Naxos dopo la battuta d’arresto della settimana scorsa sul campo del Milo. Dopo il punteggio tennistico (6-1) al S. Alessio, i ragazzi di mister Brunetto calano una cinquina al fanalino di coda del Città di S. Venerina. Una vittoria che consolida la terza posizione in classifica (37)  a soli due lunghezze dal secondo posto (39) occupato dal Ciclope Bronte.
La gara: La pratica S. Venerina viene risolto già nella prima frazione di gara:  ci pensa il suo capocannoniere Cristian Varrica che al 13’, dopo essersi coordinato scarica nel sacco con forza. Un minuto prima, Zagami sfiora il gol che però ritrova al 37’ su cross perfetto di Stracuzzi. Anche per il giovane Riccina, al 39’ c’è la gioia della segnatura personale.
Col passare del tempo il match perde di valore anche per l’espulsione di Strano per doppia ammonizione. Il Giardini allenta il ritmo ma va ancora in gol al 60’ col neo entrato Patanè. Al 63’ Scandurra con un tiro scheggia la traversa. Al 70 è la volta di Ardizzone che di precisione infila il portiere etneo. Al 73’ Cali, approfitta di uno sbandamento della difesa di casa e va in rete.
Giardini Naxos  5   Città di S. Venerina   1

Marcatori: 13’ Varrica, 27’ Zagami; 39’ Riccina, 60’ Patanè, 70’ Ardizzone, 73’ Cali.
Giardini Naxos: Vita 6, Ciaccio 6, Di Giuseppe 6 (75’ Mazza 6), Montalto 6, Stracuzzi 6,5, Campione 6 (77’ D’Allura 6), Ricciardi 6, Zagami 7, Ardizzone 7, Varrica 7 (60’ Patanè 7) Riccina 7. All. Brunetto.
Città di S. Venerina: Tomarchio 5, Grasso 6, Calì 7 (75’ Russo 6), Di Paola 6, Pavone 6, Caggegi 6, Leo- nardi 6 (58’ Lovato), Scandurra 6, Nocilla 6, Strano 5, Fichera 6 (39’ Conti 6). All Valer.
Arbitro: Smalio di Catania.