Agostiniana – Mandanici: vincono gli ospiti per 2-1. Al 94′ annullato un gol all’Agostiniana.

Il Mandanici espugna il Comunale “Arturo Mastroeni” firmando la sua seconda vittoria in trasferta, la prima in assoluto del nuovo allenatore Roberto Prestia, di contro l’Agostiniana subisce la quarta sconfitta tra le mura amiche.
Al termine dei 90’  vince il Mandanici del Presidente Mario Carpo, una gara largamente dominata dai ragazzi di mister Carmelo Rigano che sciupano molte occasioni per poter portare i tre punti a casa.
La gara: Parte bene l’agostiniana che dopo 5’ potrebbe portarsi in vantaggio con Camelia che in velocità supera il diretto avversario ma tira a lato. Al 15’ punizione defilata per gli ospiti la palla arriva in area dove Tappa segna con la difesa di casa imbambolata. L’Agostiniana non demorde continua a macinare gioco e creando altre occasione che il solito Camelia, in giornata storta, sciupa in maniera incredibile. Si va al riposo sull’1-0.
Inizia la ripresa con i locali  che cominciano a pressare il Mandanici nella propria metà campo, creando e sciupando molte occasioni.  Purtroppo nel calcio chi non segna prima o poi prende il gol, ed è così che su un contropiede Di Blasi parte in velocità e trafigge Carrolo, inoperoso per tutta la partita.
Nell’Agostiniana entrano Zouhir e Mangiò, come ormai è capitato spesso, la squadra di mister Rigano tenta la rimonta finale. Al 35’ Zouhir smarcato da un pregevole tacco di Mangiò segna l’1-2, nel forcing finale l’Agostiniana crea ancora ma i propri avanti non hanno la mira buona.  Al 94’ punizione dalla trequarti campo calciata da Lo Conti, il portiere del Mandanici esce, manca il pallone che finisce in rete, azione limpida senza nessuna infrazione, ma l’arbitro il sig. Giovanni Sorbello, pessima la sua direzione, ravvede un fallo, visto solo da lui, nell’incredulità dei 22 giocatori in campo sancendo così la vittoria finale del Mandanici.