Il Gruppo Zenith Messina vince gara 1 in casa del Priolo: 66-54.

Il Gruppo Zenith Messina si aggiudica gara-1 della semifinale playoff andando a vincere al Polivalente di Priolo Gargallo con il punteggio di 66-54. Successo importante per la compagine del presidente Zanghì, su un parquet difficile come quello siracusano, sul quale la squadra allenata da Gino Coppa ha costruito la propria qualificazione alla post season. Vittoria meritata per la squadra allenata da Dani Baldaro priva per l’occasione di Ciccio Mazzù, ko per un problema al tallone. E’ stata una gara intensa e combattuta soprattutto nel primo tempo concluso sul 29-31.
Determinante il terzo periodo, in cui Messina piazza un break di 20-7 che stronca definitivamente le velleità della Salusport. Nel quarto finale, trascinati da Gigi Russo straripante sotto canestro (23 punti alla fine per il centro ex Acireale), i peloritani gestiscono al meglio il vantaggio accumulato e portano a casa un risultato quasi decisivo in ottica qualificazione, infatti gli “Scolari” domenica prossima partiranno con un vantaggio di 12 punti nel match di ritorno in programma al PalaTracuzzi.
Il primo parziale è molto equilibrato, Baldaro manda in campo Catanoso, Carnazza, Buono, Soldatesca e Russo; Coppa propone Nicita, Fiducia, Milani, Peppe Bonaiuto e Santaera. Prime prove di fuga per il Gruppo Zenith Messina, Russo e Carnazza confezionano un vantaggio di 4 lunghezze (4-8), ma la risposta della squadra di casa non tarda ad arrivare. Peppe Bonaiuto e una tripla di Carmelo Santaera impattano sul 9 pari. Priolo appare più concreta, Messina dopo un buon inizio annaspa, così ancora Bonaiuto va a segno. A 1’ e 41” dalla prima sirena, Baldaro chiama time out, ma al ritorno in campo è sempre l’ex ala dell’Aretusa a realizzare il canestro del +4 (13-9). Messina finalmente si sveglia e dai 6,75 è Andrea Buono a piazzare la tripla del 13-12 che conclude la prima frazione.
Nel secondo periodo, squadre sempre punto a punto. Soldatesca realizza la tripla del 15-17, poi 5-0 di parziale firmato da Santaera (4) e Fiducia (1/2 dalla lunetta) e nuovo vantaggio Priolo. Contro-break di Messina, e punteggio sul 20-25: protagonisti Buono Presti e Soldatesca. Con il maggiore dei Bonaiuto in panca per falli, Coppa si affida a Santaera e l’ex nero arancio risponde presente. La sua mano, sempre calda, riporta Priolo a -1 (25-26), supportato da un positivo Nicita. Le squadre sono sempre vicinissime nel punteggio, ma è Messina a condurre. Buono da sotto mette il canestro del +4 (27-31), il viaggio in lunetta di Nicita riporta la squadra di casa sul -2 (29-31), punteggio con il quale si va al riposo lungo.
Nella ripresa, come spesso accade in questa stagione, la squadra di Baldaro cambia completamente volto. Russo e Buono vanno a segno per il +6, Nicita reagisce con una tripla, ma Catanoso dall’altra parte gli risponde per le rime e Russo, gran combattente del pitturato, realizza il canestro del +8 (32-40). Priolo è in balia degli ospiti, non basta un generoso Peppe Bonaiuto. Messina sfrutta ogni piccola indecisione degli avversari. Così Sodatesca, con un secondo a disposizione piazza il canestro del nuovo +8, ma è Russo a regalare il primo vantaggio in doppia cifra ai suoi (34-44). Nel finale del tempo Priolo si innervosisce, in disaccordo con alcune decisioni arbitrali. Nicita prima va a segno, poi si fa chiamare un tecnico per proteste. Carnazza centra bersaglio dalla lunetta. Poi il bomber messinese realizza da campo per ben due volte, infine Russo sulla sirena piazza il canestro del +15 (36-51) alla mezzora.
Il vantaggio è rassicurante e i giocatori di Baldaro devono gestirlo al meglio fino alla sirena finale. In apertura dell’ultimo quarto, Messina vola sul +17 con il canestro di Catanoso. Toccato il fondo Priolo reagisce, un parziale di 10-2, firmato da Peppe Bonaiuto e Sebastiano Nicita, riporta a -9 (46-55) la squadra di Coppa, ma Gigi Russo è in gran serata e i compagni lo cercano con continuità. Prima con un gioco da tre e poi con il solito canestro da sotto ricaccia indietro i padroni di casa (46-60). Nicita e Bonaiuto sono gli ultimi a mollare e riportano sul -10 Priolo, ma quando dall’altra parte c’è un Russo incontenibile, tutto sembra vano: altri due canestri e nuovo +14 per Messina! Nel finale Nicita e Carnazza fissano il risultato sul 66-54.
Salusport Priolo – Gruppo Zenith Messina 54-66
Parziali: 13-12; 16-19 (29-31); 7-20 (36-51); 18-15.
Salusport Priolo: Bonaiuto Gio. 2, Santaera 12, Nicita 21, Fiducia 1, Parrinello, Bonaiuto Giu 16., Minafro n.e., Milani 2. All. Gino Coppa.
Gruppo Zenith Messina: Buono 11, Carnazza 14, Trimarchi, Catanoso 5, Soldatesca 10,  Pellicanò n.e., Russo 23, De Domenico n.e., Calderazzo, Presti 3. Allenatore: Dani Baldaro
Arbitri: Luca Moschitto e Andrea Parisi di Catania