2^ Cat. – Val di Nisi supera l’Agostiniana…..festeggia la vittoria del campionato. Colpo esterno del Piedimonte e Atletico Taormina. Vince anche l’ Akron Savoca

La prima volta della Val di Nisi: con due giornate d’anticipo vince il campionato di Seconda Categoria – Girone F –  ed approda in Prima Categoria.
Un cammino vincente di 17 giornate: 38 punti conquistati, 11 vittorie, 5 pareggi ed un sola sconfitta (sul campo dell’Akron Savoca). Grazie alle 36 reti segnati e 14 subiti che fanno della compagine di mister Sebastiano Perrone, la miglior difesa e miglior attacco del girone. Un cammino fatto di ben  otto vittorie casalinghe, unico pareggio fra le mura amiche (0-0 con il Mandanici). 22 gol segnati e tre soli subite. L’unica sconfitta  subita, alla 13^ giornata sul campo dell’Akron Savoca (3-2).

La Val di Nisi, oltre alla vittoria del campionato, può brindare anche al titolo di capocannoniere di Ivan Briguglio (ben 16 reti di cui 4 su calcio di rigore), il suo rivale per lo scettro di miglior attaccante del Girone, il savocese Cannata fermo a quota (10 reti).  Nella gara che valeva il salto di categoria contro l’Agostiniana è stata decisa da un gol in apertura di Frazzica, nella ripresa è arrivato il raddoppio su calcio di rigore trasformato da Brigulio, nel recupero il 3-0 di Mento, poi il via ai festeggiamenti.

La terz’ultima giornata del campionato ha visto la vittoria esterna del Piedimonte nel derby con il Linguaglossa (2-0), con i locali che dicono definitivamente addio alle residue possibilità di poter agganciare il primato, anzi scivolano in terza posizione con 34 punti, scavalcati dai cugini del Piedimonte (37 punti). Secondo posto che può essere riconquistato dalla compagine del Linguaglossa  in caso di vittoria nell’ultima giornata nella gara casalinga con il Fiumedinisi, seconda posizione che vale la possibilità di giocare in casa le gare dei play-off (miglior risultato nello scontro diretto con il Piedimonte sconfitto 4-0 nella gara di andata).

Il Piedimonte con la vittoria sul campo del Linguaglossa, ha concluso il suo campionato: nelle prossime due gare il calendario propone la giornata di riposo e la gara con lo Sporting Club Giardini radiato).  A decidere l’incontro, le due reti arrivate nella ripresa di Yari e Pagano. “Una giornata storta –  ci ha dichiarato Marco Calì – abbiamo sbagliato 3-4 palle gol nel primo, oltre al gol che ci è stato ingiustamente annullato.

Nella ripresa è arrivato il loro gol che ha rotto l’equilibrio in campo, secondo me c’erano gli estremi del fuorigioco…comunque alla fine è stata una gara equilibrata.
Con un nostro successo nell’ultima gara con il Fiumedinisi , il Linguaglossa conquisterà  matematicamente il secondo posto, grazie alla miglior differenza nello scontro diretto. Facciamo i complimenti al Valdinisi, perché se hanno vinto loro vuol dire che hanno merito il successo”.

Tutto da decidere la quarta e quinta posizione, le ultime due poltrone ancora disponibili per la griglia play-off: lo Sporting Taormina al 75’ con Franco espugna il Comunale di Pasteria.

Sfrutta il campo amico l’Akron Savoca, risolve nella ripresa la pratica Fiumedinisi grazie alle reti di Carpillo e Cannata. Le due squadre sono appaiate a 28 punti, prossimo turno il calendario pone di fronte Atletico Taomrina – Akron Savoca, in palio la quarta posizione. L’ultima vede l’Akron Savoca giocare in casa nel derby con l’Agostiniana i  taorminesi sul campo dell’Antillese

di “Mimmo Muscolino”