B/2 – La Planet Pedara ritorna al successo dopo un periodo in ombra: 3-1 al Gallico.

Battendo 3-1 il Cav Gallico nella ventesima giornata di Serie B2 femminile girone I, la Planet Strano Light ritrova la via del successo: non accadeva dal 20 febbraio. Un successo fondamentale, al cospetto della quartultima in classifica che però ha venduto cara la pelle, per rimanere ancorati a quel terzo posto che società e squadra si sono posti dichiaratamente come obiettivo stagionale e su cui puntano in maniera insistita Brindisi e Taranto, ieri vincenti entrambe per 3-0 e sempre a-1 dal sestetto pedarese.
Reduce dal mercoledì “da leoni” dell’Under 18 che domani (lunedì) si giocherà il titolo provinciale in casa della Pallavolo Sicilia (Planet vittoriosa all’andata), in occasione del match contro il team reggino il tecnico Francesco Andaloro opta per le conferme di due protagoniste, l’opposto Fiamma Giuffrida ed il libero Alessia Zancanaro, mettendo a riposo Valeria Consolo e concedendo spazio in corso di gara all’opposto Eleonora Motta e ad una ritrovata Rita Presti in avanti; di banda Daniela Giallongo e Graziella Lo Re; Ylenia Morfino e Martina Rapisarda al centro; Ilaria Brizi al palleggio.
Primo set quasi al fotofinish, lo decide Lo Re dopo un intero parziale giocato punto a punto. Al cambio campo la Planet inizia a prendere il sopravvento: 8-4, poi 16-10 con alcune belle giocate vincenti di Rapisarda; dopo il time out Gallico non riesce a realizzare alcun punto ed il set si chiude in appena venti minuti.
Terzo set, il più equilibrato e avvincente. L’inizio è dei più promettenti per le padrone di casa: 8-4, poi un muro di Morfino vale il 10-6 ma le ospiti, trascinate da Tortora e Dimitrova, riescono a raggiungere e mantenere la parità: 12-12. Qualche errore testimonia l’appannamento delle etnee ma di fronte c’è anche un avversario che non vuole darsi per vinto: ne è l’esempio quando imbastisce un’azione insistita che Giallongo salva in maniera incredibile sull’out di fondo campo e Crucitti ribadisce in maniera vincente: ennesima parità conquistata anche dopo il 16-15 del timeout. Finale amaro per la Planet che dopo il 23 pari si disunisce e concede un sorriso alla formazione dello Stretto: il punto decisivo è di Tortora con una schiacciata senza troppa cattiveria.
Dalle poche emozioni, se non nelle primissime battute, il quarto set. 8-6 su ace di Giuffrida, 16-9 e 25-14 sotto i colpi di Lo Re (a proposito: 34 punti, altro bottino di spessore che contribuisce sino a questo momento ad essere il miglior attacco del girone I con 1821 punti).
Il commento di Coach Francesco Andaloro: “Solo una parentesi quanto successo al terzo set, c’è stato un calo di tensione e di concentrazione, ci può stare. Poi abbiamo riportato sui binari giusti la partita, riprendendo i due parametri fondamentali che avevamo perso in precedenza. Adesso guardiamo ai prossimi impegni, a partire dalla trasferta pugliese di Grotte di Castellana (dopo la pausa pasquale, sabato 2 aprile), che potrebbero essere per noi favorevoli, almeno a giudicare dalla classifica, e sperare anche che le concorrenti non riescano a tenere il passo: Brindisi o Taranto? Favorita pare la seconda che ci ha recuperato sei punti ed è in fase ascendente. Ma in generale direi che non saranno decisivi gli scontri diretti bensì il non subire punti con le squadre che stanno nella parte destra della classifica. La svolta sarà questa, per questo oggi era fondamentale iniziare bene questo miniciclo di tre impegni che proseguirà con Grotte e Termini”.
TABELLINO PLANET-CAV GALLICO  3-1

PLANET: Giuffrida 7, Lo Re 34, Morfino 4, Brizi 3, Rapisarda 10, Giallongo 8, Zancanaro 1 (libero). Motta, Presti. Ne: Scollo, Tomarchio, Consolo, Giachino (libero).  All.: Andaloro.
CAV GALLICO: Crucitti, Genovese, Tortora, Dimitrova, Cambereri, Perri, Velardi (libero). Falcone, Chindemi. Ne: Marra, Muro. All.: Pellegrino.
ARBITRI: Mazzarà e Di Bari di Palermo
SET: 25-22, 25-10, 23-25, 25-14

Le altre squadre Planet.
In seconda divisione si conferma capolista il sestetto di Andrea Di Guardo che batte 3-0 il Cus Catania (25-12, 25-10, 25-15) nel match interno della sedicesima giornata. Primo posto con 39 punti. A due turni dal termine prosegue il duello col Caltagirone (37) che ha superato l’Area Volley 3-0. Dopo la pausa festiva, lunedì 2 aprile la trasferta di Militello farà da ponte alla supersfida dell’ultima giornata in terra calatina.
Under 16. Che balzo al secondo posto nel giro di due settimane! E playoff conquistati ad un turno dalla fine della stagione regolare. Dalla vittoria a tavolino sull’Alus Mascalucia al 3-0 sulla Roomy Lombardo Radice (25-8, 25-12, 25-22). Sono 37 i punti e la trasferta di Paternò chiuderà il campionato, poi sarà tempo di preparare gli spareggi.