Under 18, Planet cade in casa della Pallavolo Sicilia: titolo provinciale rimandando a gara -3

La Planet Strano Light Under 18 non riesce a ripetere il successo del match d’andata a Pedara. Al Liceo “Lazzaro” di Catania la Pallavolo Sicilia s’impone 3-0, pareggiando così il conto della finale provinciale per il titolo di categoria. Tutto rimandato a gara-3, in programma probabilmente mercoledì 20 ma l’ufficialità si avrà la prossima settimana, a Pedara, in casa della Planet, migliore classificata rispetto all’avversario nella stagione regolare.
Primo set a parte, è stata una partita in cui si è lottato su ogni pallone ma al sestetto etneo è mancato quel guizzo nei momenti decisivi che avrebbe consentito di compiere il salto di qualità. Nel terzo set la reazione ha consentito in un paio di frangenti di passare in vantaggio e di allungare di +2 a metà parziale: un muro di Eleonora Motta si è rivelato il possibile segnale della riscossa (9-10), poi una decisione contestata dell’arbitro Caruso per un pallone di Valeria Consolo giudicato fuori sul 15-15 che forse avrebbe cambiato le sorti del confronto, quindi un allungo di 16-18 che ha riacceso le speranze di rientrare in partita. Tutto vanificato però nel momento clou, quando la P.Sicilia ha approfittato di qualche debolezza avversaria e chiuso i conti nel segno della bomber Luzzi.
“Accettiamo la sconfitta, voltiamo pagina e pensiamo a preparare gara-3 – poche ma piuttosto decise le parole di Coach Francesco Andaloro che non si appella a possibili episodi sfavorevoli o altro -. Che dire, brave le avversarie, le aspettiamo a Pedara dove sarà sicuramente un’altra partita, che avremo tutto il tempo di preparare”.
PALLAVOLO SICILIA-PLANET STRANO LIGHT 3-0

P.SICILIA: Zancanaro 4, Luzzi 20, Torre 10, Miuccio 6, Lombardo, Carnazzo 6, Lo Iacono 7, Bonaccorso (L1), Lombardo (L2); La Ferrera. Ne: Giacomuzzi, Gulino, Glorioso. All.: Licciardello.
PLANET: Giuffrida 3, Consolo 3, Catania 5, Cappello 8, Sorbello, Motta 5, Zancanaro (L); Presti 5, Orto, Aloi. Ne: Taddei, Tomarchio. All.: Andaloro.
ARBITRI: Federica Caruso e Gabriele Galletti di Catania
SET: 25-14, 25-23, 25-23